Manduria

Manduria

Situata sulle Murge Tarantine, Manduria gode di un clima tipicamente mediterraneo, il che significa estati piuttosto calde, lunghe e secche, appena mitigate dal vento prevalentemente di scirocco e inverni particolarmente miti, nei quali si concentrano le scarse precipitazioni annuali, che solo rarissimamente hanno carattere nevoso. Manduria è una tra le più grandi e attive cittadine della provincia di Taranto e deve la sua floridezza e importanza al fatto di trovarsi alla confluenza delle vie di comunicazione fra i territori di Taranto, Lecce e Brindisi. Trae linfa vitale da un territorio fertile ed esteso, occupato da una fitta trama di ville rustiche e fattorie dedite ad attività agro-pastorali a economia prevalentemente agricola, si pone in un comprensorio intensamente coltivato a vigneti e oliveti che producono olii e vini pregiati, tra cui il famoso “Primitivo di Manduria D.O.C.”. Notevole l’attività editoriale e tipografica, e di alcune industrie manifatturiere collegate al territorio. La vegetazione tipica del territorio di Manduria è la “macchia mediterranea”. Essa è costituita da arbusti sempre verdi e da piante che hanno scarsa esigenza di acqua, con foglie piccole per limitare l’evaporazione. Il bosco è composto da piante arboree, arbustive, erbacee e da forme più umili ma non meno importanti come i muschi, i funghi, i licheni.ù

 

Questo articolo utilizza materiale tratto dal sito web del Comune di Manduria.