Campagna di scavo archeologico

“RICERCA, VALORIZZAZIONE E MUSEALIZZAZIONE DELL’AREA ARCHEOLOGICA DI LOCALITÀ ARTANISI AD UGENTO (LECCE)”


L’area archeologica di località Artanisi, una delle più importanti di età preistorica scoperte negli ultimissimi anni nel Salento, situata tra Ugento e Torre S. Giovanni, è stata oggetto di una prima campagna di scavo, svoltasi dal 9 giugno all’11 luglio 2008. Durante l’indagine archeologica, grazie alla valutazione scientifica e al completo inquadramento topografico della specchia, è stata delimitata l’area di ricerca e si è proceduto alle operazioni di scavo che hanno riportato alla luce tombe e strutture funerarie composte da lastre di roccia calcarea, databili fra il IV e la metà circa del II millennio a.C.
Il progetto attuale mira, invece, a indagare integralmente la struttura tumuliforme per risalire all’originaria planimetria e al numero esatto di tombe presenti al suo interno, per acquisire ulteriori elementi che consentano una migliore comprensione del monumento e delle sue fasi cronologiche e, infine, per ricostruire la ritualità funeraria sottesa alla realizzazione di tale imponente struttura. Questa seconda campagna di scavo ha permesso di perfezionare i lavori iniziati e ad approfondire la ricerca, la valorizzazione e la musealizzazione di questo straordinario contesto. Si tratta di interventi che mirano a restituire ai cittadini di Ugento la propria eredità storica, attraverso l’indagine stratigrafica, il recupero e, infine, la fruizione al pubblico dell’importante complesso archeologico attraverso itinerari e visite guidate.

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Ugento (Assessore alla Cultura Avv. Massimo Lecci), ente attuatore del progetto, è coadiuvato dagli Enti pubblici preposti alla ricerca ed alla tutela, che operano sul territorio comunale da molti anni e con i quali l’Amministrazione ha in corso fruttuose collaborazioni: la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia (Dott.ssa Teresa Elena Cinquantaquattro, Soprintendente Archeologo per la Puglia); il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento (Prof.ssa Anna Maria Bietti Sestieri, docente di Protostoria Europea), l’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del Consiglio Nazionale delle Ricerche – C.N.R.-I.B.A.M. (Prof. Francesco D’Andria, Direttore dell’Istituto) e inoltre la Provincia di Lecce (dott.ssa Simona Manca, Assessore alla Cultura).

Contribuirà al finanziamento dell’ambizioso progetto la Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia (Prof. Antonio Castorani, Presidente della Fondazione).

La buona riuscita del progetto in parola consentirà di elevare altamente l’offerta culturale di una realtà a forte vocazione turistica, quale è quella di Ugento, e di apportare sviluppo socio – economico – culturale non solo nel territorio amministrato ma anche in quello provinciale e regionale.

L’Assessore alla Cultura
Avv. Massimo Lecci

Il Sindaco
On.le Eugenio Ozza

In zona puoi soggiornare qui
Residence Spiaggia Bianca sul mare
a pochi passi da Torre Vado, una delle piu' belle spiagge del Salento
Torre Vado Apartments, bilocale
Soggiorno in formula residence a pochi passi dalle Maldive del Salento
Torre Vado Apartments, trilocale
Trilocale vicinissimo alla spiaggia in località Torre Vado
Rivabella Deluxe monolocale
Appartamento a 50 metri dalla spiaggia
Rivabella Deluxe Appartementi
A pochi metri dal mare a Rivebella
Cerca Struttura
Esperienze