Resti di amianto

Le campagne tra Seclì e Neviano sono piene di “furnieddrhi” di tutte le dimensioni. Molti raccolti a gruppi di tre o quattro questo ad evidenziare la vitalità della zona quando i contadini, nostri nonni o avi, erano “costretti” a restare in campagna nei periodi di raccolta delle olive. Lì si svolgeva la vita e tutto doveva essere molto bello e naturale. Adesso, invece, passeggiando tra i resti, molto ben conservati, di questi insediamenti le cose che saltano agli occhi, forse perchè fuori posto, sono cumuli di Eternit. Amianto lasciato lì tra i “furnieddrhu”in bella vista e a disposizione di tutti. Manderemo la segnalazione all’amministrazione comunale di Seclì che si è sempre dimostrata attenta al territorio e a questi problemi, sperando di non treovare più nelle nostre campagne queste testimonianze di un recente passato, il nostro, che non vuole passare.



  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 – 21:55
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati

In zona puoi soggiornare qui
Residence Spiaggia Bianca sul mare
a pochi passi da Torre Vado, una delle piu' belle spiagge del Salento
Torre Vado Apartments, bilocale
Soggiorno in formula residence a pochi passi dalle Maldive del Salento
Torre Vado Apartments, trilocale
Trilocale vicinissimo alla spiaggia in località Torre Vado
Rivabella Deluxe monolocale
Appartamento a 50 metri dalla spiaggia
Rivabella Deluxe Appartementi
A pochi metri dal mare a Rivebella
Cerca Struttura
Esperienze