DonPasta con il suo Food Sound System Corner alla Focara

Ci sarà anche DonPasta ad arricchire l’edizione 2014 de “La Fòcara”, il fuoco più grande del Mediterraneo che nella notte del prossimo16 gennaio tornerà a bruciare a Novoli (Lecce).

A DonPasta, dj, economista, appassionato di gastronomia che gira il mondo con le sue performance, che uniscono cucina e musica a partire dal patrimonio culinario italiano, la Fondazione Fòcara ha chiesto di creare un suo stand gastronomico proprio a Novoli. Ecco allora che con la collaborazione di Osteria Origano debutta ai piedi della Fòcara 2014 con il *Food Sound System corner, ovvero “La Cucina della Fòcara”.

Nel suo stile unico e innovativo* DonPasta*, offrirà al popolo de La Fòcara una selezione speciale, appositamente ideata per l’occasione, di cucina popolare, immagini e musica. La sua ricerca, che si basa sull’unione simbolica del cibo e della musica, proporrà una riflessione sui codici sociali primordiali del rapporto uomo/terra in Salento, codici che costruivano il nesso tra campagna, lavoro e divinità. La cucina sarà rigorosamente incentrata su ricette tradizionali realizzate con prodotti locali di stagione, nella volontà di ribadire che è responsabilità di ognuno riattivare ogni forma di economia e ricchezza del territorio, innescando il meccanismo di solidarietà tra chi acquista e chi produce/raccoglie/pesca.

Con DonPasta sono tanti altri i protagonisti di questa edizione che si preannuncia scoppiettante. Dall’arte di Hidetoshi Nagasawa, Letizia Battaglia, Peppe Avallone, alla musica di Alpha Blondy, Omar Souleyman, Tinariwen, Muchachito Bombo Infierno, Bandadriatica, Bombino, BoomDaBash, Dubioza kolektiv, Motel Connection la Fòcara 2014 parla le lingue del mondo.

Realizzata con circa 80mila fascine di tralci di vite secchi provenienti dai feudi del Parco del Negroamaro, quella della Fòcara è una tradizione secolare che ogni anno vede una lunga preparazione: da dicembre a Novoli, inizia la costruzione del grandissimo falò che si chiude con la sua accensione la sera del 16 gennaio, vigilia della festa del Patrono e giorno in cui la “Fòcara” è la vera e unica protagonista.

La mattina del 16 gennaio si compie il rito antichissimo della bardatura che vede una catena umana issare sulla cima del falò l’immagine di Sant’Antonio Abate. Nel primo pomeriggio della stessa giornata si celebra la benedizione degli animali e appena scende la sera un avvolgente fuoco pirotecnico sostenuto da una colonna sonora dedicata, innesca l’accensione della “Fòcara”. Quindi, mentre il fuoco brucia ininterrottamente, anche per più giorni, intorno alla Fòcara si balla e si degustano specialità tipiche ai ritmi di musiche internazionali dei concerti del FòcaraFestival che animano la piazza nei “giorni del fuoco” 16,17 e 18 gennaio.

In zona puoi soggiornare qui
Residence Spiaggia Bianca sul mare
a pochi passi da Torre Vado, una delle piu' belle spiagge del Salento
Torre Vado Apartments, bilocale
Soggiorno in formula residence a pochi passi dalle Maldive del Salento
Torre Vado Apartments, trilocale
Trilocale vicinissimo alla spiaggia in località Torre Vado
Rivabella Deluxe monolocale
Appartamento a 50 metri dalla spiaggia
Rivabella Deluxe Appartementi
A pochi metri dal mare a Rivebella
Cerca Struttura
Esperienze