Conferenza stampa su bando per gestione Porto Selvaggio

Sono comprese le attività di educazione ambientale e fruizione turistica sostenibile.

Il bando prevede che i ricavi di gestione a cura del concessionario ammontino a € 711.115,00 motivo per cui richiede ai partecipanti un fatturato di oltre € 400.000 negli ultimi 3 anni di cui 160.000 nel settore turistico ed educativo.

Sulla base dell’esperienza degli operatori neretini e leccesi che lavorano nel settore turistico, culturale e didattico non solo a Porto Selvaggio ma in tutta la regione e dal confronto con realtà analoghe in altre regioni, le cifre paiono spropositate.

L’esclusività di cui si parla all’articolo 7 del capitolato speciale intesa su tutto il territorio del parco, esclude dal continuare ad operare nel parco tutti coloro che anche nel Comune di Nardò operano già come guide professioniste, operatori qualificati dell’educazione ambientale e operatori culturali, impedendo la prosecuzione di iniziative già intraprese negli anni passati nell’area del parco, anche se da tempo già inserite in cataloghi locali, nazionali ed internazionali.

Perché si parla di esclusività? Il territorio è pubblico, appartiene a tutti e tutti devono poterci accedere anche per lavorare.

Da sottolineare al riguardo che altri parchi regionali salentini hanno debitamente promosso e valorizzato le realtà già esistenti ed operanti sul loro territorio, garantendo la qualità dei servizi e la prosecuzione di vita ad imprese create da chi ha voluto e saputo investire sull’ambiente, la sua conoscenza e fruizione sostenibile.

Si chiede pertanto al Comune di eliminare l’articolo 7 del capitolato speciale e di scorporare i servizi di allestimento da quelli strettamente didattici e turistici garantendo in questo modo a tutti gli operatori del settore qualificati la possibilità di lavorare nel parco, aprendo ai professionisti oltre che alle imprese.

Ci piacerebbe che gli amministratori di Nardò rispondessero alla nostra istanza con la stessa cura che ognuno di noi mette (da anni) nel raccontare Porto Selvaggio e i suoi tesori durante lo svolgimento del proprio mestiere.

Non sacrificate decenni di esperienza, professionalità e amore per il territorio.

 

Per discutere di quanto fin qui esposto si invitano i cittadini, le associazioni, le imprese, gli amministratori, i politici e i giornalisti a prendere parte alla conferenza stampa indetta dai firmatari della presente lettera mercoledì 27 p.v. alle ore 17.00 in via Michele Personé, 9 a Nardò, presso la sede dell’associazione culturale MESSAPIA.

 

I firmatari

  • Avanguardie di Salvatore Inguscio, guida ambientale escursionistica e guida turistica della regione Puglia – Nardò
  • Cooperativa FDM – Nardò
  • Cooperativa Fluxus, Servizi al Turismo e alla Cultura – Nardò
  • Cooperativa Terrammare Teatro – Nardò
  • Emanuela Rossi, guida ambientale escursionistica e guida turistica della regione Puglia – Nardò
  • Freeplan SNC, tour operator – Nardò
  • Manuela Rizzo, guida turistica della regione Puglia – Lecce

 

PER INFO: 347.9527701

In zona puoi soggiornare qui
Residence Spiaggia Bianca sul mare
a pochi passi da Torre Vado, una delle piu' belle spiagge del Salento
Torre Vado Apartments, bilocale
Soggiorno in formula residence a pochi passi dalle Maldive del Salento
Torre Vado Apartments, trilocale
Trilocale vicinissimo alla spiaggia in località Torre Vado
Rivabella Deluxe monolocale
Appartamento a 50 metri dalla spiaggia
Rivabella Deluxe Appartementi
A pochi metri dal mare a Rivebella
Cerca Struttura
Esperienze