Rukku.it

Weekend Masseria nel Salento

Dal 15 Settembre 2016 - 06:00

Al 17 Settembre 2016 - 04:00

Week end tra gli ulivi a contatto con la natura e le tradizioni salentine.

A partire da
280 €


Weekend Masseria nel Salento

3 notti

Offerta disponibile anche per altre date - Contattateci per una richiesta di preventivo

Soggiorno presso Masseria L'Antico Frantoio di Gallipoli con trattamento di mezza pensione.
Tour guidato delle Masserie di Lecce-Otranto e Nardò con guida locale
Pranzo in un ristorante tipico (su richiesta)

1°giorno

Benvenuto in Masseria
Cena e pernottamento

2° giorno

Colazione presso la Masseria

Mattina: tour delle Masserie nell’area di Lecce

L’itinerario parte dall’area di Lecce dove troviano: la Masseria Rauccio, inserita dal WWF nell'area di protezione della foresta di Rauccio; la Masseria Melcarne, una torre modificata nel '700 per diventare dimora estiva; la Masseria S. Maria di Cerrate, ora Museo delle Tradizioni Popolari, la Masseria Mosco , un complesso edificio organizzato attorno ad un vasto cortile sotto al quale si apre un intricato sistema di frantoi ipogei.

Il territorio compreso nel triangolo Lecce-S. Cataldo-Roca Vecchia è caratterizzato da masserie fortificate poste lungo antichi assi viari, con al centro l’imponente Castello trapezoidale di Acaya risalente al 1535/36, uno dei "segni" più importanti del Rinascimento meridionale.

Nelle vicinanze di Acaya vi sono diverse masserie fortificate, come Le Cesine, inserita dal WWF nell’oasi che ne riprende il nome, le Masserie Favarella e Li Candi. In passato era una delle zone maggiormente esposte al pericolo delle incursioni piratesche, a causa della bassa costa e questo ha reso indispensabile la presenza di masserie fortificate a breve distanza le une tra le altre.

Pranzo in un ristorante tipico salentino

Pomeriggio: tour delle Masserie dell’area otrantina

Il litorale otrantino, con i suoi facili approdi, era esposto al pericolo dei pirati; da qui la presenza di poderosi sistemi difensivi, sorti in particolare dopo il terribile assedio di Otranto del 1480.

Partendo da Cannole ci si imbatte nell’imponente casale di Torcito, poggiata su un lieve altopiano, a pochi chilometri dal mare che costituiva un buon punto di avvistamento. Questa da semplice abitazione di massari (la struttura originale è riferibile al XII sec.), si trasformò in Masseria Fortificata. Vennero, infatti, costruite o rialzate le mura di cinta.
L’Amministrazione Provinciale al quale appartiene, ne ha fatto un centro studi e convegni, restituendolo al suo antico splendore.
Dirigendosi verso i Laghi Alimini troviamo la Masseria Piccinna, un piccolo nucleo fortificato il cui scopo era il rapido intervento lungo il litorale di Otranto. Otranto era protetta dalle mura e dal poderoso Castello Aragonese, ricostruito nel XVI sec. Subito dopo il porto, la masseria le Orte proteggeva l’omonima baia dall’approdo dei pirati, mentre la masseria Torre Pinta era adibita alla difesa dell’entroterra.

Sera: rientro in masseria, cena a base di piatti tipici della cucina salentina

3°giorno

Prima colazione

Mattina: tour delle Masserie del territorio di Nardò

Anche qui la masseria fortificata ha ceduto il passo alla più dinamica struttura della masseria-villa, trasformandosi in azienda agricola di vaste proporzioni grazie al vicino scalo marittimo di Gallipoli.

La Masseria Carignano Grande è una delle fortezze di campagna più belle ed interessanti da visitare per i suoi preziosi decori di gusto rinascimentale su porte e finestre, è la rappresentazione tangibile di un periodo di fioritura economica nel campo agricolo del Salento.
Nelle vicinanze troviamo la Masseria Scrasceta che ha perso le caratteristiche del sistema difensivo, per acquisire quello della villa di campagna. La Masseria Brusca è tra le più interessanti manifestazioni di architettura rurale del ‘700 per le sue colonne, la facciata e le statue che arricchiscono il giardino.

La Masseria Trappeto è il simbolo dell’architettura rurale del Salento; la torre cinquecentesca è stata arricchita da una delicata cornice, con le finestre in leggero rilievo.

Pranzo in un ristorante tipico

Nel pomeriggio visita all’interno di due masserie con annesso Mulino, Frantoio Ipogeo, Caseificio.
Laboratorio sulle tecniche di preparazione di mozzarelle e formaggi e sulle tecniche di lavorazione del Pane

Sera: Rientro in Masseria, cena a base di piatti tipici della cucina salentina

4° Giorno -

Prima colazione

Partenza per il ritorno

Quota a persona: euro 280,00
La quota comprende:
- Soggiorno in Hotel (3 notti) con trattamento di 1/2 pensione
- Visita guidata (per gruppi di min.10 persone)
 

Su richiesta:
- Spostamento in auto/mini bus
- Pranzo / Prenotazione Ristorante

 

Allogerete presso

Antica masseria del Salento a pochi chilometri da Gallipoli immerso nella quiete più assoluta




  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2016 - 16:59
I campi contrassegnati con * sono obbligatori