Rukku.it

TARANTA: Manzanera incontra cantore salentino novantenne

A Melpignano per ascoltare Giovanni Avantaggiato. “La pizzica elisir di lunga vita”. Phil Manzanera e Giovanni Avantaggiato


TARANTA: Manzanera incontra cantore salentino novantenne

Un chitarrista rock di fama mondiale e uno degli ultimi cantori della tradizione musicale salentina, pastore, contadino, 90 anni, voce e fisarmonica.

I due si sono incontrati questa mattina a Melpignano, centro che ospiterà il 22 agosto il concertone della Notte della Taranta. “La pizzica - ha detto Avantaggiato – è il vero elisir di lunga vita.”  Manzanera, nuovo maestro concertore del festival,  ha assistito all’esecuzione dal vivo di “Diàvica”, cantata da Avantaggiato in grico, un brano che descrive un innamoramento fulmineo. Come quello dell’artista britannico per il Salento, fatto di cento campanili. “Il suono di questa terra – ha osservato Manzanera – è anche quello suggestivo delle sue campane, questo suono potrebbe aprire il concertone”. Accompagnato da Sergio Blasi, della fondazione La Notte della Taranta, e dal direttore artistico Sergio Torsello, Manzanera ha voluto visitare le strade e le piazze del piccolo centro della Grecìa salentina, rimanendo incantato davanti alla facciata dell’ex convento degli Agostiniani. Il co-produttore dei Pink Floyd svolgerà una prima sessione di prove a Zollino alla fine di aprile.  “Ho ascoltato più di cento canzoni della tradizione e registrazioni della ricerca sul campo di Alan Lomax. In uno dei testi registrato da Lomax ho trovato un legame con la musica cubana e certamente farà parte del concertone. Ci saranno molte sorprese.”

 

Giovanni Avantaggiato ha accompagnato con il suo organetto il violinista terapeuta del rituale legato al tarantismo salentino, il barbiere di Nardò Luigi Stifani.

Protagonista insieme a Uccio Aloisi e Uccio Bandello dei riti legati alla Pasqua, si spostava nei paesi della Grecìa salentina per  cantare la Passione in lingua grica. Con le “strine”, canto di buon augurio,  a piedi raggiungeva le masserie nelle campagne del Salento per allietare le serate dei contadini in cambio di un pezzo di formaggio, uova e pane. Con la moglie Angela e il figlio Rocco oggi accoglie i turisti nella sua masseria eseguendo i “canti a sdegno”, gli stornelli e le pizziche della tradizione.

 

 

VIDEO

 

PHIL MANZANERA ASCOLTA GIOVANNI AVANTAGGIATO

https://www.youtube.com/watch?v=QCJNsbmnLdE

 

MANZANERA VISITA MELPIGNANO

https://www.youtube.com/watch?v=WGiyBadom2k

 

INTERVISTA PHIL MANZANERA

https://www.youtube.com/watch?v=_wnjMgK94ro

 

 

INTERVISTA BLASI

https://www.youtube.com/watch?v=CtF_rFzi-iY

 

INTERVISTA TORSELLO

https://www.youtube.com/watch?v=93F5G1cfqu4

 

 

Diàvica

 

Diàvica azze mian òria ma ghetonìa

ce ida tin agapi 'so zzilò

istìne pu pòtizé ti' mmerodia

m'in buccaleddha ìrìtte to nerò

c'ivò votìstim'olo ma ti' ccardìa

dà'mmu nà' ffiuro ja na miristò

cini votisti m'olo ma ti' passiuna

tis pianni to' ffiuro pianni ti' ppatruna.

 

Diàvica

 

Passai da un bel vicinato

e c'era il mio amore in alto

stava innaffiando le piante odorose

con la brocca versava l'acqua

mi girai con tutto il cuore

dammi un fiore per sentire l'odore

lei si voltò con tutta la passione

chi prende il fiore prende anche la padrona.





Gallery
  • TARANTA: Manzanera incontra cantore salentino novantenne - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2015 - 18:01
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati