Rukku.it

Museo di Storia Naturale del Salento

Nasce una nuova concezione di vivere il terrario. Con il nuovo Vivarium.


Museo di Storia Naturale del Salento

Con il nuovo Vivarium, il Museo di Storia Naturale del Salento fa sua una nuova tendenza mondiale e la perfeziona superandola: le vasche dove vivono i rettili non sono delle semplici teche aperte, ma veri e propri micro-ambienti in cui gli animali sono liberi di spostarsi, cacciare e interagire tra di loro anche alla presenza del visitatore!

L’equilibrio di prede e predatori corre su un filo molto sottile. Le libellule si sposteranno liberamente per la sale a caccia di insetti, ma saranno a loro volta cacciate da rane e serpenti, mentre altre specie conquisteranno nuovi luoghi di approvvigionamento per tornare prima o poi alla loro vasca d’origine!

Il Vivarium crea per la prima volta un coinvolgimento completo, dove il visitatore non è un semplice spettatore, ma è chiamato ad interagire con le specie che ha di fronte. Un’avventura emozionante per tutti, ma anche una nuova didattica museale ideale per le scuole: i ragazzi saranno coinvolti in un gioco di attività dinamiche e divertenti imparando e interagendo con lo straordinario spettacolo della vita che si svolge davanti ai loro occhi.

Il Vivarium del Museo di Storia Naturale del Salento è il primo al mondo nel suo genere e voi ne sarete parte! Siete pronti?


Il Museo di Storia Naturale del Salento

Il Museo civico di Storia Naturale del Salento (MSNS) nasce a Calimera (Le) nel 1982. La sua gestione è affidata a un gruppo di ricercatori riuniti nella Cooperativa NATURALIA. Il Museo articola la propria esposizione nei Dipartimenti di Paleontologia e Paleoantropologia, Entomologia, Erpetologia, Ornitologia, Mineralogia, Malacologia, Mammologia, Embriologia e Teratologia. Sono in fase di progettazione le sezioni di Astronomia e Planetario, di Geologia e Petrografia, di Botanica. Oltre a una biblioteca naturalistica aperta al pubblico, all’esterno del museo è possibile visitare gli ambienti di bosco e macchia mediterranea.

Il museo collabora con Università del Salento, Università di Bari, Università di Pisa, Università di Parma, Università di Ferrara, Università di Napoli, Università di Padova, Università di Teramo. È sede dell’Associazione Salentina di Scienze naturali (ASSN) e della segreteria della Società Ornitologica Italiana (SOI). È iscritto all’Associazione Nazionale delle Ricerche. Organizza attività didattiche per le scuole di ogni grado, con visite guidate e lezioni specialistiche. È sede di tirocini e stage per studenti, laureandi e laureati dei corsi di laurea in Scienze Biologiche e Medicina Veterinaria ed è convenzionato con varie scuole e università.

Ospita l’Osservatorio Faunistico della Provincia di Lecce (OFP) con il Centro per il recupero della fauna selvatica, il Centro accoglienza fauna esotica, il Centro recupero tartarughe marine, l’Osservatorio erpetologico salentino (OES).

Il museo organizza periodicamente spedizioni scientifiche in molti paesi del mondo tra cui tour in Ecuador, tour Marocco, tour in Zambia, Nigeria, Camerun, Costa d’Avorio, Etiopia, Eritrea e Gabon.


La campagna di comunicazione

Creare attenzionalità attorno all’apertura del nuovo Vivarium e aumentarne il numero di visitatori. Era questo l’obiettivo della campagna di comunicazione integrata realizzata dalla nuova creative company Macete per il Museo di Storia Naturale del Salento. «Siamo partiti da un concetto creativo molto semplice – spiega Marco Nastasia di Macete - Se non sono più confinati in una teca, dove potevano essere gli animali? Abbiamo così realizzato The Invasion, una campagna nata con l’idea di creare una “leggenda metropolitana”, una storia verosimile e ad alto impatto virale: un’invasione di rettili in tutto il Salento. Un progetto innovativo realizzato anche grazie alla lungimiranza e al coraggio del direttore Antonio Durante e di tutto lo staff del Museo».

La prima parte della campagna infatti ha previsto la diffusione su Facebook e Youtube di una serie di video fake girati con un telefonino che raccontavano “gli avvistamenti”: situazioni di vita reale in cui all’improvviso appariva un rettile e le persone commentavano la scena in stretto dialetto Salentino, creando un effetto esilarante e surreale. Dopo due settimane, il mistero è stato finalmente svelato con la seconda parte della campagna, on air su Tv, radio, stampa, affissioni, nelle sale cinematografiche, sui social network e con una divertente incursione di guerrilla marketing. «I video hanno raggiunto in pochi giorni oltre 100 mila visualizzazioni – commenta Antonio Durante, direttore del MSNS – un risultato che non ci aspettavamo. Ora speriamo di vedere tanti visitatori al nostro Vivarium. Al di là della campagna, è una esperienza unica ed emozionante che vale davvero la pena di fare».
 

Informazioni e contatti

Museo di Storia Naturale del Salento

S.P. Calimera-Borgagne km 1 - 73021 – Calimera (LE)

Direttore: Antonio Durante

Mail: info@msns.it

Tel: +39 324.8890790

Giorni e orari di apertura del Vivarium

Da martedì a sabato, dalle 16 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

Domenica dalle 10,30 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

Chiuso il lunedì.

Inaugurazione: domenica 6 aprile.

Info: www.museocalimera.it

 

Macete Creative Company

New Biz: Marco Nastasia

Tel: +39 329.1183690

Mail: info@macete.biz

Sito: www.macete.biz



Gallery
  • Museo di Storia Naturale del Salento - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2014 - 17:18
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati