Rukku.it

La Biblioteca del Tarantismo

Da secoli il tarantismo è al centro di un dibattito culturale che coinvolge scienziati, medici, antropologi, folkloristi.


La Biblioteca del Tarantismo

Negli ultimi dieci anni in particolare l'analisi classica del rituale salentino incrociando i percorsi della riflessione sull'identità locale, ha prodotto una straordinaria proliferazione saggistica che ha ormai esplorato quasi ogni ambito della complessa fenomenologia dell'istituto culturale magistralmente indagato da Ernesto De Martino nel 1959. Questo fervore di studi e di iniziative editoriali, tuttavia, non si è tradotto in un punto di riferimento e di raccordo per la moltitudine di autori che, a vario titolo, si muovono su una scena frammentaria e spesso conflittuale. Va ricordato che ancora oggi nessuna struttura pubblica è in grado di offrire all'utente la consultazione di un simile ventaglio di opere sul tema.

Il progetto dell'Istituto "Diego Carpitella" di costituzione di una Biblioteca del Tarantismo muove da una duplice motivazione. Da un lato la necessità di fornire risposte adeguate alla sempre crescente domanda di consultazione di testi sull'argomento da parte di studenti, studiosi, ricercatori, semplici appassionati. Dall'altro quella di raccogliere e sistemare un materiale ormai sterminato mettendo a disposizione di tutti gli interessati uno straordinario patrimonio bibliografico che costituisce il presupposto fondamentale per ogni tentativo di rilanciare e orientare la ricerca.

Il progetto è curato da Sergio Torsello (consulente scientifico dell'Istituto Diego Carpitella) e Gabriele Mina (ricercatore), con la consulenza di Eugenio Imbriani (antropologo dell'Università del Salento). Il punto di partenza è il più aggiornato repertorio bibliografico sull'argomento, "La tela infinita. Bibliografia sul tarantismo mediterraneo dal 1945 al 2006" (Besa, 2006) di Gabriele Mina e Sergio Torsello. Considerato il notevole numero di riferimenti (più di mille) e l'utile ristampa di quasi tutte le fonti principali sul fenomeno, si può senz'altro affermare che questa rappresenta il nucleo centrale della biblioteca sul tarantismo.

A progetto ultimato nella Biblioteca confluirà un considerevole corpus di pubblicazioni (circa tremila titoli, tra manoscritti, volumi, saggi, articoli, tesi di laurea, video e documenti sonori) a partire dalle fonti antiche del XIV secolo.

Questo progetto, che di fatto candida il Salento a insostituibile polo di riferimento per gli studi di settore nell'intera area euromediterranea, è stato finanziato con un contributo ventimila euro (diecimila euro dall'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e altrettanti dell'Istituto Carpitella) utilizzato per l'acquisto di numerosi titoli che si aggiungono a quelli già disponibili presso l'Istituto e alle consistenti donazioni dei curatori. Molti ancora confluiranno nella biblioteca grazie a donazioni private di studiosi e ricercatori. La Biblioteca avrà sede nel cinquecentesco Palazzo di via Dafni a Melpignano (Le).

 

ARCHIVIO ERNESTO DE MARTINO

LETTERE DI CONTADINI LUCANI ALLA C.d.L.

1950 - 1951

a cura di Clara Gallini

testi introduttivi di Clara Gallini, Eugenio Imbriani

nota redazionale di Adelina Talamonti

Rimasti sinora inediti, i documenti che qui presentiamo nascono all'interno di quella stagione del primo dopoguerra che fece emergere il disagio e le proteste dei ceti contadini, le lotte per la terra, la violenza dei proprietari, le repressioni poliziesche. E si iscrivono nel quadro di quel bisogno conoscitivo delle condizioni sociali dell'Italia (in generale) e del Mezzogiorno (in particolare) che sollecitò la costituzione e la messa in atto di due grandi inchieste, rispettivamente di diverso impianto e natura: quella parlamentare sulla miseria e quella delle Assise per il Mezzogiorno.

Ciò che rende unico questo complesso di "lettere" - almeno fino all'attuale livello delle nostre conoscenze - e lo differenzia rispetto a quanto pubblicato nelle sezioni delle due grandi inchieste è che mentre queste ultime si presentano sotto la forma di relazioni consuntive redatte da specialisti, i nostri testi si collocano idealmente a monte di ogni sintesi, che è anche astrazione. Ci restituiscono piuttosto la parola di singoli soggetti che, sollecitati a esprimersi sulle loro condizioni di vita e di lavoro, affidano la loro testimonianza a una scrittura in qualche caso autografa ma per lo più eseguita dalla stessa persona che li sta intervistando, rappresentante dell'organizzazione politica (e sindacale) nella quale gli stessi dichiaranti si riconoscono con forte senso di appartenenza. Questa prossimità poggia di fatto su comunanze culturali percepibili nella scrittura spesso "incolta" di redattori che sono loro stessi più contadini che burocrati e condividono i bisogni e le lotte di chi, come loro, si firma "compagno" e saluta "col pugno chiuso". Di qui il senso, assieme individuale e corale, che ci rinviano queste carte assieme simili e diverse l'una dall'altra, come memoria di un'esperienza di ascolto e di partecipazione.

UN DISCO DEDICATO

AD ANTONIO BANDELLO

A dieci anni dalla scomparsa di Antonio Bandello, avvenuta il 26 Giugno del 1998, l'Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con il comune di Cutrofiano e le Edizioni Kurumuny rende omaggio alla memoria di uno dei più straordinari esponenti dell'ultima generazione di cantori tradizionali del Salento con la pubblicazione di un Cd contenente diciannove documenti sonori provenienti da registrazioni effettuate da Luigi Chiriatti negli anni '70. Al cd, la cui uscita è prevista per Marzo del 2009, è allegato un libretto con scritti di Aldo Tarantino (Sindaco di Cutrofiano), Sergio Blasi (Presidente Istituto Diego Carpitella), Sergio Torsello (Consulente Scientifico Istituto Diego Carpitella), Luigi Chiriatti (Kurumuny) e Flavia Gervasi (Etnomusicologa e ricercatrice dell'Università di Montreal).

Istituto Diego Carpitella

c/o Comune di Melpignano

Tel. 0836 332161

istitutocarpitella@lanottedellataranta.it



Gallery
  • La Biblioteca del Tarantismo - 1/2
  • La Biblioteca del Tarantismo - 2/2


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati