Rukku.it

IL SALENTO SBARCA IN TURCHIA E CONQUISTA LA MEDAGLIA DI BRONZO!

L'università del Salento rappresenta l'Italia alle Olimpiadi turche della lingua e della letteratura, e su 115 nazioni guadagna il terzo posto!


IL SALENTO SBARCA IN TURCHIA E CONQUISTA LA MEDAGLIA DI BRONZO!

Per la settima volta consecutiva la Turchia dà il benvenuto all'estate stendendole l'elegante tappeto rosso della cultura, organizzando nei pressi della capitale Ankara le Olimpiadi della lingua e della letteratura, importante concorso internazionale a cui quest'anno sono risultate iscritte ben 115 nazioni.
Diversi enti sostengono da sempre il concorso, credendo nella sua funzione pacificatrice e costruttrice di dialogo e di relazione tra popoli, quali ad esempio: la Grande Assemblea Nazionale Turca, il Ministero Turco dell'Istruzione, il Ministero Turco della Cultura, l'Unione Internazionale delle Università, la Società dei Giornalisti e degli Scrittori, il Centro di Cultura 'Ataturk', etc.
L'Ambasciata turca di Roma ne aveva inoltrato notizia alla prof. Nalan KIZILTAN, docente di lingua turca dell'Università del Salento, la quale si è subito messa in contatto con il capo delle Olimpiadi turche a Milano responsabile del settore italiano, Hakan Icten, adoperandosi poi per coinvolgere la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere ma non solo. Due giovani gemelle leccesi, infatti, Iris e Rosanna BOLOGNINI, dopo aver superato un esame di lingua turca secondo le regole del Portfolio Europeo, hanno presentato al concorso la canzone "Memleketim", viva descrizione della Turchia e delle sue bellezze naturali, artistiche e umane, vincendo la medaglia di bronzo e un cospicuo premio in denaro.
R. Lorena GUARASCIO, Giovanni ZUCCALA', Annalisa VALETTA, Monia CHIRIZZI e Ayumi NAKAMURA, dell'Università del Salento, hanno invece partecipato presentando ai numerosi turisti pervenuti da ogni parte del mondo le bellezze culturali, storiche, geografiche, culinarie e letterarie del Salento, tramite ad esempio brochure e depliant offerte dalla Provincia di Lecce e dall'Università salentina, libri di letteratura e poesia, tra cui quelli del poeta nostrano Marcello Buttazzo, proverbi turchi simili a quelli salentini, tradotti da R. Lorena Guarascio ed esposti negli stand allestiti per l'occasione. Inoltre hanno anche dato spiegazioni e dimostrazioni della ben nota e tradizionale danza della "Pizzica" su rete nazionale e internazionale e davanti a un pubblico di migliaia di persone, guadagnando la medaglia al merito e ricevendo l'invito a partecipare a successivi festival di fama internazionale, come quello di Malatya, nonché un viaggio col quale i nostri universitari sono risultati ospiti delle città di Cappadocia, Konya e Istanbul.
Numerosi incontri hanno inoltre sancito l'amicizia tra i salentini e la Turchia, come quello con il Presidente della Repubblica Turca Abdullah GUL, col prof. Ibrahim OZDEMIR, capo del dipartimento degli Affari Esteri al Ministero dell'Istruzione turco, a cui è stata consegnata la medaglia dell'Università del Salento e un piatto artigianale decorato dalla pittrice salentina Milena Guarascio, con Carlo MARSILI, ambasciatore italiano ad Ankara, e con la dott.ssa Angela TANGIANU, direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura ad Ankara.
Ci sia augura che questo ponte costruito tra Salento e Turchia possa rafforzarsi col tempo grazie alla voglia di arricchirsi dall'incontro con l'altro che da sempre caratterizza il Salento stesso, come la Turchia, e che questo possa favorire l'apertura al mondo della nostra terra, pronta sempre ad accogliere e ad essere accolta in un'ampia visione interculturale fatta di differenze ma anche di tante analogie.


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati