Rukku.it

Festa di San Nicola di Myra

A Specchia nei giorni di sabato 9 maggio e domenica 10 maggio si svolgerà l'importante appuntamento secolare per la comunità locale.


Festa di San Nicola di Myra

SPECCHIA FESTEGGIA SAN NICOLA DI MYRA SUO PATRONO

 

Anche se il calendario indica che il 6 dicembre si ricorda San Nicola, Vescovo di Myra, come accade, oramai da secoli, nella città di Bari ed in tanti paesi pugliesi, anche Specchia, ogni seconda domenica di maggio, lo venera come suo patrono. Probabilmente, perché il 7 maggio 1087 le sue reliquie furono saccheggiate da 62 marinai, e portate a Bari dove, secondo la leggenda, si era fermato nel suo pellegrinaggio verso Roma. Si narra, che il culto per il santo abbia origine già prima della traslazione delle sue ossa nella città, anche se è indubbio che fu quello l'evento che diede inizio ad una tradizione millenaria che ancora oggi viene rispettata, forse legata alla dominazione bizantina che subì il nostro territorio. Nicola, vissuto tra il III ed il IV secolo, probabilmente nacque a Patara, città della Licia, in Asia Minore (Turchia), nell'anno 260. Ben presto si trasferì a Myra dove, in seguito ad alcuni episodi assorti, successivamente, a valore di miracoli, divenne talmente popolare da essere nominato Vescovo,morì presumibilmente intorno all'anno 335, quando la sua fama già aveva superato i confini della sua terra.

Nell'Europa occidentale il culto di San Nicola appare attorno alla metà del secolo VII, il più grande contributo alla diffusione della venerazione fu dovuto ai marinai normanni, che nel corso del XI secolo, elessero San Nicola a loro patrono.

Quest'anno la ricorrenza riveste un ruolo particolare, in quanto, dopo i lavori di restauro, da circa cinque mesi è stata riparte al culto la Chiesetta di San Nicola a Specchia,ubicata nell'estrema periferia nord-est del paese. La sua costruzione risale presumibilmente tra il 1100 (poco dopo la traslazione del corpo di San Nicola a Bari) e il 1300, nel 1587 fu restaurata, forse perchè cadente, ed adattata al rito latino. La collocazione precisa era quella da cui sorge il sole nel giorno in cui si celebra la festa del Santo al quale era dedicata. In inverno, San Nicola viene festeggiato il 6 Dicembre, data molto vicina al solstizio stagionale, per cui il sole sorge molto basso e solo quando è quasi a sud i suoi raggi colpiscono l'altare, si spiega tale orientamento, e tutto ciò conferma la sua origine bizantina. La Chiesetta di San Nicola è stato un progetto di recupero, che è avvenuto dopo 109 anni dall'ultimo, ed era previsto nell'ambito del Piano di Sviluppo Locale "Parco Rurale della Terra dei due Mari" del Gruppo d'Azione Locale "Capo S. Maria di Leuca", cofinanziato nell'ambito del Programma Operativo LEADER Plus e con il contributo del Popolo di Specchia. La lontana origine bizantina del luogo sacro, ha portato alla realizzazione e collocazione di tre icone legate allo stesso rito, mirabilmente dipinte da Suor Chiara Veronica del Monastero SS. Trinità delle Clarisse Cappuccine di Alessano. Gli accurati lavori di recupero hanno permesso la scoperta ed il restauro di uno splendido semifresco di scuola cinquecentesca, sconosciuto agli stessi abitanti della cittadina.

Il programma della "Festa di San Nicola di Myra" prevede per la sera di sabato 9 maggio, la solenne processione che con partenza dalla Chiesetta di San Nicola, con la musica della Banda "Città di Specchia", attraverserà le vie principali del paese; la festa proseguirà nella serata, in Piazza del Popolo, con l'esibizione del Gruppo musicale "Oasi Cover Band Pooh", con la partecipazione di JOSELITO, Vincitore della trasmissione televisiva "La Sai l'Ultima" 2000. Nella mattinata di Domenica 10 maggio è prevista la tradizionale "Fiera di San Nicola", che si svolgerà in Piazza del Popolo e le vie centrali di Specchia, vedrà la vendita di capi di abbigliamento, alimentari, calzature, utensili per la casa, accessori per la lavorazione della terra, piante vitivinicole locali, materiali da giardino oltre all'esposizione dell'artigianato locale. Per tutta la giornata presterà servizio il Gran Concerto Bandistico "Città di Lecce" diretto dal Maestro Vincenzo Cammarano, la festa terminerà con un incantevole spettacolo di fuochi pirotecnici.



Gallery
  • Festa di San Nicola di Myra - 1/2
  • Festa di San Nicola di Myra - 2/2


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati