Rukku.it

Ruffano si prepara ad ospitare la prima delle due gare di mountain bike (specialità Granfondo)

Sotto l’egida del Comitato Provinciale Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti) di Lecce e organizzate dalla SmSport.


Ruffano si prepara ad ospitare la prima delle due gare di mountain bike (specialità Granfondo)

La società ruffanese presieduta da Antonello Casto, dopo una decennale esperienza acquisita nell’ambito motoristico, ha voluto avventurarsi nelle “due ruote”, mettendo a disposizione una macchina organizzativa ampiamente collaudata negli ultimi anni. Tornando ai due appuntamenti in programma nel calendario 2014 Uisp, la Mtb SmSport di Ruffano, esordirà – dal punto di vista organizzativo – il prossimo 11 maggio con la “1ª Granfondo – Sud Salento”, valevole per il Campionato Regionale 2014 Uisp e per il Campionato Provinciale 2014 Uisp. Ad ottobre invece, domenica 12 si svolgerà la “2ª Granfondo – Sud Salento” (seconda tappa del Campionato Provinciale 2014 Uisp). Le due gare inoltre, sono inserite nel calendario 2014 Salento Cup, promosso sempre dalla Uisp. Così come già accaduto nella precedente esperienza motoristica, la SmSport di Corso Margherita di Savoia, ha voluto trasformare il villaggio turistico “Borgo Cardigliano” di Specchia (Le) nel centro nevralgico della kermesse. «Seppur in punta di piedi, siamo pronti ad immergerci in questa nuova avventura organizzativa – esordisce il presidente del Comitato Organizzatore Antonello Casto – anche se il nostro marchio di fabbrica è legato al mondo delle “quattro ruote” abbiamo ritenuto opportuno provare a mettere al servizio di altre discipline sportive, la nostra “macchina organizzativa”. Coinvolto anche da diversi amici bikers, mi sono particolarmente incuriosito e ho voluto cimentarmi per il momento solo dal punto di vista organizzativo.

Peraltro, ho avuto il piacere di conoscere meglio il lavoro svolto dalla Uisp di Lecce e in particolar modo, la disponibilità profusa da Massimo De Mitri, responsabile del settore Ciclo-Cross ed ovviamente anche da Mauro Liaci presidente della Lega Ciclismo; inoltre, cercheremo di conoscere meglio tutte le altre realtà organizzative e societarie presenti sul territorio, per iniziare a lavorare sinergicamente, cercando al contempo di acquisire le conoscenze necessarie per poter garantire un “prodotto” sempre migliore: seppur con un’esperienza organizzativa di un certo spessore, non ci riteniamo assolutamente quelli che vogliono insegnare agli altri, tutt’altro; cercheremo di ascoltare tutti consigli che continuiamo a ricevere dagli addetti ai lavori».

          Il tracciato della “1ª Granfondo – Sud Salento” si articolerà in due giri per un totale di 56 km totali; la zona interessata al percorso, abbraccerà “Borgo Cardigliano”, lambendo i comini di Acquarica del Capo, Presicce, Ruffano, Specchia e Taurisano: non ci saranno attraversamenti sulle strade provinciali e anche il manto asfaltato sarà limitato ai minimi termini, lasciando spazio al tracciato naturale della macchia mediterranea.

          Al termine delle due gare saranno premiati i primi cinque bikers presenti nella classifica assoluta; inoltre, al termine della “2ª Granfondo – Sud Salento” sarà assegnata la maglia del Campionato Provinciale 2014 Uisp).

          Per chi volesse maggiori informazioni sugli aspetti organizzativi nei prossimi giorni potrà contattare il comitato organizzatore al seguente numero telefonico: 3296057001. Le iscrizioni resteraano aperte anche nella mattinata di domenica e la kermesse è aperta anche agli escursionisti, in possesso di certificato medico di sana e robusta costituzione.

IL PERCORSO

          Il tracciato di gara, si snoda lungo un percorso di 56 km, suddiviso in due giri da 28 km ciascuno; gli organizzatori hanno cercato di limitare il più possibile la presenza di manto asfaltato, riuscendo ad individuare (su 28 km) ben 24 km di strada sterrata. La partenza è ubicata nel piazzale antistante il complesso turistico “Borco Cardigliano” di Specchia. I partecipanti, dopo pochi metri, percorreranno il sentiero presente all’interno parco naturalistico situato nei pressi di Borgo Cardigliano. La prima parte del percorso si caratterizza con numerosi saliscendi e cambi pendenza. Da sottolineare il successivo passaggio lungo la Via Sallentina, ovvero la prima rete stradale costruita dal Messapi e successivamente ripresa dai Romani. Si prosegue, attraversando una frazione di percorso utilizzata nella Prova Speciale “Fontanelle” del Rally dei 5 Comuni e tradizionalmente indicata coma la “Prova di Specchia”. Dopo aver attraversato la “Specchia Serra Peccatori” e alcune pinete, il tracciato si snoda verso l’agro di Acquarica, con alcune discese impegnative. Successivamente, ricompaiono gli antichi tratturi (sentiero erboso, pietroso o in terra battuta, sempre a fondo naturale) e gli ulivi secolari, per poi spostarsi verso Taurisano. A questo punto, si attraversano le bellezze più interessanti dell’intero percorso. Si comincia dall’unica superstite delle Specchie taurisanesi (utilizzate in passato come sistema di vedetta, avvistamento e dalla cui sommità si poteva scrutare il territorio limitrofo), ovvero la Specchia Silva. A seguire, si passa nel feudo di Ruffano, dove gli organizzatori hanno voluto attraversare la zona in cui è presente il trullo Ferrante, uno dei più grandi della Puglia, costruito dall’omonima famiglia gentilizia, utilizzato come masseria di campagna. A seguire si potrà intravedere il “Pajarone”, uno dei trulli più alti in Italia. Proseguendo, si costeggia l’agro di Presicce e Taurisano per poi attraversare dapprima la zona denominata “Cardigliano di sotto” e infine “Cardigliano di sopra”, giungendo praticamente al termine del percorso. Il tracciato è veloce e particolarmente impegnativo nella prima parte, mentre nella seconda frazione di gara, a farla da padrone sono i frequenti saliscenti. Il tracciato, è caratterizzato da un dislivello di 340 metri per giro, quindi 680 metri totali. L’altra caratteristica di questa gara, consiste nel fatto che generalmente una Granfondo si articola in un unico giro, mentre spalmandolo in due giri, si offre l’opportunità al gruppo degli escursionisti, di poter ultimare un giro completo, “gustando” per intero tutto il percorso, permettendo di testare a pieno le rispettive capacità tecniche ed atletiche.

Il tracciato è stato disegnato da Silvio Pappadà (Associazione RES 22 Aprile), il quale si è avvalso della preziosa collaborazione di Massimo De Pasca.

 

PROGRAMMA

Ore 7,30 - 10,00: Iscrizioni e verifiche

Ore 10,30: Partenza

Ore 14,00: Arrivo

Ore 14,30: Premiazioni.



Gallery
  • Ruffano si prepara ad ospitare la prima delle due gare di mountain bike (specialità Granfondo) - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 - 18:16
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati