Rukku.it

La coppia Bosca-Aresca vince il 48esimo Rally del Salento

Doppietta di classe per la scuderia Casarano Racing


La coppia Bosca-Aresca vince il 48esimo Rally del Salento

Gli ingredienti c’erano tutti: il bel paesaggio del Capo di Leuca, nomi importanti nel panorama rallystico italiano, meteo ideale per partecipanti e spettatori. Il 48esimo Rally del Salento è stato uno spettacolo continuo, caratterizzato da emozioni forti, imprevisti  e colpi di scena. A vincerlo la coppia formata dal pilota Alessandro Bosca e dal navigatore Roberto Aresca del team D Max Racing, classe Wrc, a bordo di un Citroen Ds3. Non è stata una vittoria scontata, tutt’altro. Le dieci prove speciali tutte su asfalto, hanno messo a dura prova, sospensioni, apparati meccanici e concentrazione degli equipaggi così che la leadership della gara cambiava continuamente. Sicuramente la coppia Marco Signor e Patrick Berardi si stava ritagliando un concreto vantaggio nella classifica assoluta prima di esser costretta ad abbandonare la gara per un guasto meccanico. Stessa sorte per l’equipaggio salentino di Rizzello a seguito di uno spettacolare incidente per fortuna senza gravi conseguenze. Lo spavento c’è stato invece a Marina di Novaglie durante la Prova Speciale “Ciolo”, quando l’equipaggio di Griso Michele e Lucato Alessandro, a bordo di una Citroen C2, è uscito fuori tracciato investendo un commissario di gara, poi trasportato in codice rosso all’ospedale Panico di Tricase. Per fortuna, nonostante un trauma cranico e una ferita al ginocchio, le condizioni del 67enne di San Pietro in Lama sono buone e si rimetterà presto.

C’è sicuramente tanta soddisfazione nella scuderia Casarano Racing, che ha portato a casa importanti risultati ma soprattutto per essersi aggiudicato il trofeo “Prima scuderia del  Rally del Salento”. Fra i suoi equipaggi, il miglior piazzamento nella classifica assoluta, quello del veneto Antonio Forato e del navigatore Salvatore Invidia (quest’ultimo ha sostituito Ivan Gasparotto costretto a rinunciare poco prima l’inizio della manifestazione). La coppia Forato-Invidia ha ottenuto un settimo posto nella classifica assoluta ed il primo posto in classe S1600, risultato che consente a Forato di passare in testa alla classifica nazionale Wrc, gruppo S1600. Doppietta per l’equipaggio salentino Lucrezio-Toma che dopo il successo ottenuto nel Rally Città di Casarano lo scorso aprile, ha regalato alla scuderia Casarano Racing un altro primo posto in classe N3 a bordo di una Renault Clio Light. I due hanno guadagnato un discreto vantaggio nel corso delle prime prove che hanno saputo amministrare successivamente senza correre rischi eccessivi. Alle loro spalle, (classe N3) e compagni di scuderia, la coppia formata dal pilota campano Nicola Fiorillo e dal copilota salentino Cristian Quarta alla guida di una Renault Clio RS. Undicesimo posto nella classifica assoluta e terzo posto di classe per l’equipaggio Albino-Cicognini nel gruppo S1600, a bordo di una Renault Clio.

Sfortunato il presidente e pilota della Casarano Racing, Silvio Tabacchino in classe N4 e coadiuvato alle note da Luigi Mastrogiovanni, costretto ad abbandonare la gara a conclusione della Prova Speciale 3 “Ciolo” a causa della rottura del differenziale. Stessa sorte per l’equipaggio Under 23 Taglienti-Martini in classe N2 che dopo aver dominato gran parte della gara ha dovuto arrendersi ad un guasto della vettura. Un vero peccato poiché i due, se avessero terminato la gara, sarebbero finiti in testa alla classifica nazionale rispetto alla categoria d’appartenenza.



  • crismand
  • Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 - 18:04
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati