Daniele Greco

Campione europeo indoor in carica nel salto triplo, da Galatone il salentino d'oro dell'atletica.


Daniele Greco

Cresciuto sui campi di calcio, dove da ragazzino giocava nel ruolo di attaccante nelle giovanili del Galatone, la squadra della sua città, Daniele Greco (Nardò, 1º marzo 1989) sceglie l'atletica nell’aprile del 2003 convinto dall’ex ostacolista delle Fiamme Gialle Raimondo Orsini (premiato recentemente anche dal CONI), suo attuale allenatore. Ed è proprio in quell'anno a conquistare il titolo tricolore cadetti ad Abano Terme.

Tenace e determinato sin da piccolo, quando per allenarsi non percorreva ogni giorno la tratta Galatone-Taviano a bordo del suo motorino, aiutava in campagna la famiglia che gestiva un negozio di ortofrutta. Nell’estate 2008 viene reclutato dalle Fiamme Oro. Dotato di grande velocità, spicca da juniores ottenendo diversi record giovanili nel salto triplo e correndo i 100 metri piani nel tempo di 10"38 (seconda prestazione italiana all-time di categoria dopo quella di Pierfrancesco Pavoni) e il 19 luglio 2009 conquista la ribalta internazionale vincendo ai Campionati europei under 23 di Kaunas la medaglia d'oro per l'Italia nel salto triplo con la notevole misura di 17,20 m, che costituiva al momento la 5ª migliore prestazione italiana nel salto triplo e, allo stesso tempo, raggiungendo il minimo A per i Mondiali di Berlino.

Nella stagione indoor 2011 il 4 marzo agli Europei indoor di Parigi ottiene la qualificazione per finale del salto triplo, saltando 16,75 m al 3º tentativo.
Il 2012 è l'anno della qualificazione olimpica per Londra 2012 con la misura di 17,24 m saltata ad Ancona il 21 gennaio. Ai Mondiali indoor di Istanbul nel marzo 2012 si classifica 5º con la misura di 17,28 m, nuovo primato personale indoor. Ai Campionati italiani assoluti di Bressanone in luglio vince il titolo italiano battendo il campione europeo Fabrizio Donato con 17,67 m con vento a favore di 3,4 m/s, ottenendo al tempo stesso un salto regolare di 17,39 m con vento a favore di 1,1 m/s. Daniele, tra l’altro, più volte al mese si allena proprio con Donato a Castelporziano (Roma) sotto l’occhio esperto di Roberto Pericoli. 

Il 9 agosto 2012 ai Giochi olimpici di Londra si classifica al quarto posto nella finale del salto triplo, con la misura di 17,34 m ottenuta al secondo salto. Dopo la buona prestazione alle Olimpiadi di Londra, la medaglia d'oro non tarda ad arrivare. Il 2 marzo 2013 ai Campionati europei indoor di Göteborg, in Svezia, Daniele sale sul gradino più alto del podio dopo avere saltato 17.70 metri, a soli 3 centimetri dal record italiano assoluto di Donato, battendo così due russi, Samitov e Fyodorov. 
Profondamente religioso, Daniele festeggia la sua vittoria alla Scandinavium Arena con una maglietta con la scritta "Gesù vive in me" e "Tutto io posso in colui che mi dà la forza". "Cantavo nel coro della parrocchia di Galatone - ricorda -. Nell'ambiente, insieme a Maurizio, Luca, Alessio, Manuel e Daniele, eravamo i "Fantastici 6". Ma per la mia attività non potevo seguire sempre le prove. Non lontano, a Lido Conchiglie, frazione di Sannicola, le funzioni erano rimaste senza accompagnamento. Così ora, alla domenica, alternandomi con Federica e con Massimiliano alla chitarra, presto servizio alla comunità da solo. Sant'Agostino diceva che chi canta prega due volte". 
Nel giugno 2013 regala all'Italia il primo oro nell'atletica ai diciassettesimi Giochi del Mediterraneo di Mersin, in Turchia imponendosi con la misura di 17.13 ottenuta al terzo tentativo. Un infortunio, subito durante il riscaldamento per le qualificazioni, impedisce la sua partecipazione alla finale del salto triplo ai Mondiali di Mosca 2013, in programma il 18 agosto.
Il 6 dicembre 2013 Daniele viene premiato come miglior atleta maschile del 2013 dalla FIDAL, durante la cerimonia in ricordo di Bruno Zauli nel Salone d'Onore del CONI di Roma.



Gallery
  • Daniele Greco - 1/4
  • Daniele Greco - 2/4
  • Daniele Greco - 3/4
  • Daniele Greco - 4/4


  • Chiara_Pis
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:55
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati