Rukku.it

Antonio Elia: un poggiardese sul tetto del mondo

Dal 3 al 6 settembre 2009 si è svolta a Stia in provincia di Arezzo la Biennale Europea d'Arte Fabbrile, in occasione della quale si è disputato il 4° Campionato del Mondo di Forgiatura.


Antonio Elia: un poggiardese sul tetto del mondo

Per quattro giorni il piccolo centro dell'alto Casentino è diventato la capitale mondiale del ferro battuto con oltre 50 espositori e 200 fabbri in rappresentanza di 20 nazioni che si sono sfidati a colpi di martello e di creatività.
Tra essi ha trionfato un salentino, il poggiardese Antonio Elia: primo al Concorso Internazionale di Disegno e Progettazione e secondo al Campionato del Mondo di Forgiatura categoria singolo maschile.
Antonio Elia è l'unico concorrente nella storia della manifestazione, nata nel 1973, ad aver partecipato a tre edizioni e ad aver vinto quattro premi. Nel 2003 alla prima edizione del campionato del mondo di forgiatura, insieme al padre Salvatore, si era classificato al secondo posto nella categoria a squadre; nel 2005, alla seconda edizione del campionato mondiale e sempre nella categoria a squadre, era giunto al terzo posto insieme a Mauro Arena; nel 2009 la consacrazione.
Un talento unico quello di Antonio Elia formatosi nell'Istituto Statale d'Arte "Nino della Notte" dove si è diplomato e perfezionatosi nel laboratorio del padre Salvatore, grande artigiano del ferro battuto.
Un talento alimentato da una passione travolgente, una fusione perfetta tra manualità e creatività, che lo ha portato a primeggiare, unico italiano e più giovane di tutti, tra i migliori maestri del ferro battuto del mondo.
Grande soddisfazione ha espresso il Sindaco di Poggiardo Silvio Astore: "Ci riempie di orgoglio avere un nostro concittadino sul tetto del mondo, primo tra i migliori artigiani di un arte antica e nobile di cui Poggiardo, peraltro, vanta una lunga e ricca tradizione. Antonio Elia rappresenta l'evoluzione, l'eccellenza di un artigianato che richiede studio, manualità, passione, creatività. La sua storia è esemplare e spero sia da stimolo per tanti giovani.
Poggiardo rappresenta il luogo ideale per chi abbia intenzione di diventare un artigiano del ferro battuto. Ha un Istituto Statale d'Arte con un laboratorio metalli di grande tradizione e soprattutto ha gli artigiani presso cui perfezionarsi e diventare grandi.
Da oggi ha anche un campione del mondo a cui va il nostro grazie per aver portato così in alto il nome di Poggiardo e del Salento.

Poggiardo, 18 settembre 2009



Gallery
  • Antonio Elia: un poggiardese sul tetto del mondo - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati