Rukku.it

L’orologio delle Meraviglie a Lecce

Dopo un lungo fermo durato 15 anni il più barocco degli orologi ritorna a scandire il tempo in tutto il suo splendore


L’orologio delle Meraviglie a Lecce

Se siete appassionati di monumenti alquanto singolari non potete non visitare Lecce!

Nel capoluogo barocco, in piazza Sant’Oronzo si può ammirare un monumento magico: l’orologio delle meraviglie.

Dopo un lungo fermo durato 15 anni il più barocco degli orologi è ritornato finalmente al suo antico splendore: ha ripreso a scandire le ore, grazie ad un’opera di pulitura e restauro.

Commissionato dal banco di Napoli e realizzato dallo scultore Leccese Francesco Barbieri, è stato inaugurato nel 1955 dopo 3 anni di duro lavoro.

L’ orologio sarà finalmente visibile anche di sera grazie ad un impianto di illuminazione.

L’orologio delle meraviglie realizzato in bronzo e rame smaltato pesa 20 quintali e misura quasi 10 metri di altezza per 3 metri di larghezza.

Il suo quadrante, definito all’epoca il più grande e caratteristico del mondo, mostra una complessa decorazione: raffigura un occhio ciclopico nel quale l’Iride è rappresentata dal quadrante, ed è realizzato in smalto di colore rosso. 

La parte superiore dell’orologio è caratterizzata da elementi che riconducono allo stemma della Terra d’Otranto, il delfino e la mezzaluna accompagnati dal sole, con ai lati rami di olivo e melograno a simboleggiare la ricchezza e la fecondità della terra. Ai lati si possono ammirare le due figure dell’Annunciazione: a sinistra l’angelo con le braccia alzate e a destra la Vergine che riceve l’Annuncio. Al centro della cornice è raffigurato il “Carro del Sole”.

Nella parte centrale, sono presenti,i 12 segni zodiacali tutti rappresentati in chiave femminile.

I numeri romani delle ore poggiano su smalto azzurro, alternati da figure di tarocchi: l’amore, la giustizia, la fortezza, il diavolo, l’asso di denari, l’asso di bastoni, il sette di denari, i Principi, la spada con la corona, i gemelli col Sole, l’acqua e il vaso di fiori. La lancetta grande ha sull’estremità la stella polare e il serafino, mentre quella piccola il galletto che canta e la prima fase della luna. 





Gallery
  • L’orologio delle Meraviglie a Lecce - 1/1


  • mariannamangiatordi
  • Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2016 - 10:36
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati