Rukku.it

Ti racconto il vino libero

Serata di degustazione all'Ombra del barocco di Lecce


Ti racconto il vino libero

Serata di degustazione con la presentazione dell'associazione che raggruppa 12 produttori vinicoli impegnati ad applicare un modello di agricoltura sostenibile che sia allo stesso tempo economicamente vantaggiosa, rispettosa dell’ambiente e socialmente giusta.

Concerti, incontri con l'autore, laboratori per bambini, dj set, workshop per conoscere il vino e cene per assaporare le eccellenze del territorio pugliese: Liberrima in Corte dei Cicala a Lecce festeggia i 20 anni di vita con un ricco programma di appuntamenti sino alla fine dell'anno che si concluderanno con il grande cenone di Capodanno.

Mercoledì 4 dicembre (ore 21.00 - ingresso 15 euro) All'ombra del barocco torna l'appuntamento con Ti racconto il vino con la presentazione del progetto Vino libero, associazione che raggruppa 12 produttori vinicoli impegnati ad applicare un modello di agricoltura sostenibile che sia allo stesso tempo economicamente vantaggiosa, rispettosa dell’ambiente e socialmente giusta. L’agricoltura di Vino Libero rompe le divisioni tra i diversi modelli di coltivazione e ne rappresenta uno nuovo, meglio rispondente alle esigenze di produttori e di consumatori. Un modello “dinamico” che si arricchisce continuamente di nuovi argomenti, che promuove la ricerca e che si migliora costantemente, avendo però ben saldi i propri obiettivi di salvaguardia dell’ambiente, di tutela del consumatore e di soddisfazione del produttore. Tutte le aziende associate adottano scelte di coltivazione che privilegiano quei processi naturali che consentono di preservare la “risorsa ambiente”, evitando il ricorso a pratiche dannose per il suolo e riducendo al minimo il ricorso a sostanze chimiche.


Le aziende che partecipano al progetto Vino Libero si impegnano alla produzione di vini che presentino un abbattimento di almeno il 40% di anidride solforosa rispetto ai limiti fissati dalla normativa vigente.  Per ottenere vini utilizzando bassi quantitativi di solforosa (anche inferiori al 70% del limite consentito per i vini rossi e, in alcuni casi, totalmente privi di solfiti aggiunti) è determinante produrre uve di qualità. Solamente con un alto livello di sanità e una corretta maturazione delle uve è possibile procedere alla riduzione della solforosa senza rinunciare a vini longevi e di qualità.   In fase di vinificazione è importante porre particolare attenzione al tempo di attivazione della fermentazione. Una partenza veloce riduce i rischi di attacchi microbiologici e ossidativi e non rende necessaria l’aggiunta di solforosa. Al termine dell’attività fermentativa la gestione del vino sulle fecce fini rappresenta un’ottima alternativa all’uso della solforosa. Durante l’affinamento e i travasi si riducono le aggiunte di solforosa proteggendo il vino dal contatto con l’ossigeno mediante l’utilizzo di gas inerti. Tutte le info su www.vinolibero.it.

La degustazione prevede cinque piatti (Capocollo e filetto lardellato selezionati dal Civu di Martina Franca, Ricotta e giuncata fresca della masseria Seppunisi di Ceglie Messapica, Zuppa di pisello nano di Zollino e guanciale croccante della Cooperativa Jemma, Cime di rape stufate e salsiccia locale, Torta caprese con crema alla nocciola igp Piemonte con nappage al mirtillo e fiocchetti di chantilly) accompagnati da altrettanti vini delle cantine Monterossa, Le Vigne di Zamo, Masseria San Magno, Fontanafredda e Borgogno.

Giovedì 5 dicembre (ore 21.00) sempre All'Ombra del barocco spazio ad una cena speciale con tre eccellenze del territorio - Pastificio Del Duca, Pasticceria Alda e Cantina Attanasio - che si incontrano in un menù e raccontano la loro storia. Ingresso cena degustazione 25 euro. Info e prenotazioni 0832.242626 caffe@liberrima.it.   

Venerdì 6 dicembre (ore 21.00) una serata per divertirsi, ascoltare buona musica, degustare buoni cibi e vini locali. All'Ombra del barocco spazio al progetto 80' Voglia guidato dall'istrionico cantante Maurizio Petrelli, affiancato da Domy Siciliano (voce), Luigi Botrugno (piano), Pasquale Chirivì (basso), Raniero Abbaticola (batteria), Franco Sgura (tromba). La più bella musica degli anni '80 sarà rivisitata da una grande band. Ingresso cenabuffet 30 euro. ino e prenotazioni 0832242626 - caffe@liberrima.it

Tutte le info e i prossimi appuntamenti su www.liberrima.it

Libreria Liberrima - Socrate s.r.l.

Corte dei Cicala, 1 73100 Lecce - 0832242626



Gallery
  • Ti racconto il vino libero - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2014 - 12:10
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati