Rukku.it

Salento che primi. Ricette del Salento per non dimenticarlo mai!

Dopo Salento che Antipasti (5 puntate) arrivano i primi piatti della tavola salentina. Dimenticate la prova costume


Salento che primi. Ricette del Salento per non dimenticarlo mai!

Pensavate di essere sfuggiti alla continuazione della nostra rubrica culinaria “Salento che antipasti” (puntata2, puntata3, puntata4, puntata5), vero? E invece no! Vogliamo farvi ingrassare e lo farete anche semplicemente ascoltando le ricette delle delizie della nostra terra. La prova costume, del resto, è bella che passata. La frittata è fatta e tutta la spiaggia conosce già i vostri difetti fisici..quindi non rimane che abbuffarsi!

Oggi vi facciamo venire fame con due ricette di primi piatti tipici.

Sagne ncannulate

Non c’è domenica dalla nonna, non c’è pranzo di festa dove non ci siano loro: le sagne!

Si acquistano in qualunque pastificio e supermercato salentino ma, se avete voglia di realizzarle da voi, vi spieghiamo come fare!

Stendete su una base 500 gr. di farina di grano duro. Aggiungere un pizzico di sale e l'acqua, versandola pian piano, fino ad ottenere un composto omogeneo e sodo. Stendete la sfoglia e tagliate delle striscioline dello spessore di 1 cm e mezzo. Rigirate la striscia su se stessa ottenendo un boccolo per tutta la lunghezza della sagna. Lasciate asciugare su un vassoio cosparso di farina. Poi cuocete e condite con sugo fresco e basilico. MMMMmmm che odorino!

Ciceri e tria

Non fatevi ingannare dall’aspetto invernale del piatto! I legumi fanno bene tutto l’anno e una pasta così non l’avete mai assaggiata perché parliamo di pasta fritta.

Lasciate i ceci a bagno in acqua tiepida per 10 ore circa. Spostateli poi in una pentola ricoperti di acqua fredda che porterete a bollore sul fuoco per poi spegnere. Sgocciolate, mettete in un tegame, aggiungete una cipolla intera, una carota, aglio e sedano, coprite d’acqua e cuocete per 2 ore. Ovviamente avrete comprato la “Tria”, tipica pasta salentina. Friggetene parte del pacco in olio caldo. Il resto, lessatelo nell’acqua di cottura dei ceci. Preparate la salsa di pomodoro con cipolla, sale e peperoncino. Versateci dentro i ceci sgocciolati. Passatene al setaccio metà e versate il composto ottenuto nella casseruola, salate e pepate, aggiungete le tria lessate, portate a cottura bagnando con il brodo di ceci. Servite condito con un filo d’olio.

Buon appetito amici del Salento!



  • Cinzia.Margarito
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati