Rukku.it

Salento che antipasti 4. Nell' antipasto salentino il mare è a tavola

Mare profumo di mare. Nel quarto appuntamento con l’antipasto salentino, menu di pesce. A chi tocca oggi? Crostacei, molluschi, pesci o frutti di mare? Scopriamolo insieme!


Salento che antipasti 4. Nell' antipasto salentino il mare è a tavola

Ma davvero credevate che parlando di antipasti salentini non saremmo finiti per sentire profumo di mare? Cozze, vongole, crostai, pesce spada, triglie, scorfani, polpi, ricci, calamari, sono questi gli elementi principali delle tavole pugliesi. Dunque per ricreare l’atmosfera mediterranea, già dall’antipasto, bisogna sapere come preparare queste delizie del territorio.

Se parliamo di mare, quello che proprio non può mancare nell’antipasto salentino è il

Polipo in salamoia, detto in salento “Purpu a sarsa”

Prima di tutto tagliate i tentacoli del polpo a pezzetti. Infarinate e friggete, ricordandovi di salare. Lasciate raffreddare e dopo iniziate la composizione. In una teglia mettete uno strato di polpo fritto, del pan grattato, aglio, menta, aceto e olio extravergine d'oliva. Mettete in frigo e lasciate marinare per circa 1 giorno prima di consumare.

Scapece

Non conoscete la scapece? La troverete dappertutto, sia nelle case che alle sagre paesane, per le strade. Ed ecco come si prepara. Comprate dal pescivendolo 500 gr. di piccoli pesci che gli abitanti del luogo chiamano "pupiddhri". Infarinate e friggete in abbondante olio bollente. Sistemateli in un tegame, cospargeteli con abbondante pane grattugiato  e bagnate il tutto con aceto e un filo di olio. Lasciate marinare per circa 3 giorni prima di consumare.

Cozze nere al sugo

Lavate molto bene le cozze nere (1 kg). Un consiglio è di aiutarsi mettendole in una coppa di sale grosso e di sfregarle una con l’altra. Apritele e togliete il mollusco all’interno con delicatezza. Preparate l’impasto di un frittata con 150 gr. di pecorino grattugiato, 150 gr. di pan grattato, 2 uova, sale, prezzemolo tritato e pepe. Riempite la buccia delle cozze con questo impasto e rimetteteci solo dopo il mollusco precedentemente prelevato. Preparate il sugo con 1 litro di salsa e versatelo in un tegame. Adagiateci le cozze e lasciate cucinare per 20 minuti. Dopo di che servite in tavola!

Spiedini di pesce spada

Tagliate le fette di pesce spada a cubetti e bagnatele con limone. Arrostite i peperoni, spellateli e ricavate delle strisce larghe per decorare il piatto. Alcuni pezzi tagliateli a quadrati per gli spiedini. Tagliate un limone a fette e poi dividete ogni fetta in quattro parti. Usate dei rametti di rosmarino come bastoncini per gli spiedini, quindi togliete gli aghi. Prendete un rametto alla volta e inserite alternando, i cubetti di pesce spada, i pezzetti di peperoni e ultimate con una cipollina e un pezzetto di limone. Per ogni spiedino contate circa tre pezzetti di pesce e due di peperoni. A questo punto la cottura. In una padella antiaderente, versate un filo di olio e sale. Adagiate quindi gli spiedini e rosolateli bene da ambo i lati. Una volta ben cotti toglieteli dalla padella e servite!

 

 



Gallery
  • Salento che antipasti 4. Nell' antipasto salentino il mare è a tavola - 1/1


  • Cinzia.Margarito
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati