Rukku.it

Roséxpo 2016

Dal 3 al 5 giugno a Lecce la terza edizione del salone internazionale dei vini rosati


Roséxpo 2016

Dal 3 al 5 giugno, nelle sale del Castello Carlo V a Lecce, torna l’appuntamento con il mondo del vino rosato “Roséxpo il salone internazionale dei vini rosati” organizzato da deGusto Salento associazione con i produttori del Negroamaro, con il sostegno di Regione PugliaComune di Lecce.

La terza edizione vede la partecipazione più di centocinquanta etichette italiane e ben 46 straniere che arrivano da ogni angolo del mondo. Confermate anche per quest’anno partnership di grande spessore come Slow Food Puglia, Slow Wine Italia, Assoenologi Puglia Basilicata e Calabria, le Donne del Vino di Puglia la delegazione di Lecce dell’Ais, l’associazione italiana sommelier come partner tecnico. La manifestazione vede inoltre la collaborazione con Radici del Sud, una delle istituzioni più attive nella promozione della cultura enogastronomica, la Città del Gusto di Lecce e il partner tecnico Concours Mondial de Bruxelles che sarà presente con una selezione di vini internazionali rosé tra spumanti e vini fermi.     

Ilaria Donateo, presidente di deGusto spiega «Roséxpo nasce con l’intento di valorizzare i vini rosati l’associazione di produttori di Negroamaro che ha ideato l’iniziativa - partendo dall’esperienza del Salento e promuovendo il confronto con altri vitigni e terroir provenienti dall’Italia e dall’estero. Essenziale nella nostra politica il confronto con altre realtà con le quali abbiamo registrato sodalizi importanti grazie ai quali raccontiamo il mondo del vino partendo dalle peculiarità dei territori».

 

Programma:

  • Venerdì 3 giugno alle 11:00, presso la Feltrinelli di Lecce  la presentazione del libro “I dolci dimenticati” di Rita Monastero in collaborazione con la Città del Gusto di Lecce. Alle 18.00 Tavola Rotonda “Il valore del Vino Rosato”. Moderano Federica Sgrazzutti, Consulente comunicazione food & wine e Francesco Muci, Curatore guida Slow-Wine Puglia.
  • Sabato 4 giugno alle  18,00 (inagurazione) intervento di danza contemporanea di Giorgia Maddamma di Koreoproject in “Nous Deux”, coreografia che porta la prestigiosa firma di Malou Airaudo e Apertura mostra fotografica “Come nasce un Rosato”. Alle 18,30 presso la sala Pignatelli del Castello Carlo V, avrà luogo il seminario “Cerasuolo d’Abruzzo a confronto: Emidio Pepe e Cataldi Madonna” con la partecipazione dei produttori Sofia Pepe e Luigi Cataldi Madonna. La degustazione sarà guidata e moderata da Fabio Giavedoni, curatore nazionale e della guida Slow Wine, e da Francesco Muci, responsabile Slow wine Puglia. Alle 19.30 la presentazione del libro “Tutta colpa di un Ruinart Rosé” della blogger Francesca Negri. Modera l’evento Patrizia Cesari. Il libro di fatto non è stato di fatto pubblicato poiché è ancora in atto un’attività di crowdfunding  attraverso la quale l’autrice, conta di stampare le prime copie di un romanzo che si presenta già emblema dell’emancipazione femminile.
  • Domenica 5 giugno alle 18,00 presso la sala Pignatelli Castello Carlo V si prosegue con  Una finestra sui rosati del mondo, un viaggio intorno alla dimensione rosé di quattro territori (L’Europa Centro-Occidentale, Francia, Germania e Austria) analizzati sotto la lente di ingrandimento di cinque etichette che metteranno in evidenza interpretazioni della vinificazione in rosato,  orienteranno questa degustazione Fabio Giavedoni e Giuseppe Baldassarre, componente della commissione nazionale per la didattica dell’Ais. Alle 19,45 nella sala Pignatelli Castello Carlo V l’ultima masterclass prevede un focus e un confronto tra due territori del Sud, Sicilia VS Calabria a cura di Radici del Sud e di Slow Wine e che sarà guidato e moderato da Francesco Muci, responsabile Slow wine Puglia, Giuseppe Baldassarre della commissione nazionale didattica dell’Ais e da Nicola Campanile ideatore di Radici del Sud

Nella corte del castello oltre al rosato anche spazio a luci, mostre, cibo, tradizioni, suoni, danza, musica e aperitivi:

-Mostra fotografica “Come nasce un Rosato”,  a cura dell’Associazione fotografica OBIETTIVI che nel corso della vendemmia 2015 ha firmato un reportage fotografico che, attraverso scatti emozionali, racconta la raccolta del Negroamaro e le vicende dei produttori associati a deGusto Salento. In 48 scatti 14 fotografi salentini raccontano Come nasce un rosato. Le foto stampate in fine art su fibra di cotone saranno installate su grandi pannelli sistemati all’interno delle sale del Castello Carlo V. La mostra è aperta e visitabile durante Roséxpo.

-Food con le Api Street Foodcon quattro divertentissime Apecar gastro-tematiche, Un km 0 su ruota che giocherà con la gastronomia del territorio per creare abbinamenti inimmaginati, studiati per essere degustati con i rosati delle aziende di deGusto Salento. Saranno protagonisti:  la puccia, le friselle, il sushi e il gelato

-Club Amici del Toscano

-Photo Shooting by 2night

-Arte della tradizione con il tributo delle “Luminarie De Cagna”

 

Per maggiori informazioni:

Sito: www.rosexpo.it

Tel: 3896438195.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Rosexpowine/?fref=ts



  • mariannamangiatordi
  • Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2016 - 09:59
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati