Vernole

    Il comune di Vernole


    Vernole

    Vernole dista dal Capoluogo di Provincia circa 14 Km. ed occupa un comprensorio molto vasto con ben cinque frazioni: Acaya, Acquarica di Lecce, Pisignano, Strudà e Vanze. Per questo la zona viene comunemente definita come gli "Stati Uniti " del Salento.
    La sua economia è legata all'agricoltura, in special modo all'ulivocoltura. Presente e di buon apporto l'industria estrattiva di pietra locale. Probabilmente Vernole in passato era una stazione sulla via Traiana ed in seguito fu aggregata alla Contea di Lecce.
    La cittadina è nota per la presenza nel suo territorio di una zona umida, l'Oasi naturale delle Cesine, soggetta a vincoli protezionistici per circa 510 Ha.. E stata affidata recentemente alla tutela del WWF
    Ha una Chiesa Parrocchiale del XVIII secolo e nella piazza si leva maestosa la Guglia dell'Immacolata, di stile barocco.

    Lungo la fascia costiera, sentinella isolata, sorge Torre Specchia (Ruggeri) costruita nella seconda metà del 500, ha un impianto quadrangolare su due piani ed è in discreto stato di conservazione perché più volte restaurata.
    Nella zona di Vernole sono state rinvenute alcune testimonianze megalitiche dell'età del bronzo:
    Il Menhir Aia di Pietro è situato nella contrada omonima, in frazione di Acquarica di Lecce. Smussato, è alto circa 3 m. ed ha una base di cm. 25x35.
    Il Menhir Materdomini, che si trova nella frazione di Pisignano e prende il nome dall'omonima chiesetta nelle cui vicinanze è stato rinvenuto, è alto m. 3,50 ed ha una base di cm. 25x40
    Protettrice di Vernole è Sant'Anna che si festeggia il 26 Luglio.


    La frazione di Acaya è nota per essere l'unica città fortificata del meridione ed il suo Castello ha spesse ed alte massicciate, un fossato che insiste lungo l'intero perimetro, due torri circolari poste a Nord-Est e Sud-Ovest. Un bastione a forma di lancia difende il borgo, esso è rivolto verso il mare e presenta un numero di feritoie molto più alto rispetto a quello degli altri. Mura fortificate partono dal castello vi ritornano dopo aver rinchiuso l'intero borgo con un ampio fossato in una cintura quadrangolare. Acaya è altresì nota per aver dato i natali a Giangiacomo dell'Acaya, Barone di Segine (Acaya).

     

    Questo articolo utilizza materiale tratto dal sito web del Comune di Vernole.



    Gallery
    • Vernole - 1/17
    • Vernole - 2/17
    • Vernole - 3/17
    • Vernole - 4/17
    • Vernole - 5/17
    • Vernole - 6/17
    • Vernole - 7/17
    • Vernole - 8/17
    • Vernole - 9/17
    • Vernole - 10/17
    • Vernole - 11/17
    • Vernole - 12/17
    • Vernole - 13/17
    • Vernole - 14/17
    • Vernole - 15/17
    • Vernole - 16/17
    • Vernole - 17/17


    • Redazione
    • Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2014 - 18:34
    Commenti

    Nessun risultato trovato.


    Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati