Rukku.it

Masserie sotto le stelle. Il racconto di un territorio

Il 22 Giugno 2013, dalle ore 18,00, su tutto il territorio pugliese, lo "spettacolo" rurale delle Masserie pugliesi, organizzate in laboratori didattici in una grande festa all'insegna della natura e delle tradizioni

Dal 22 Giugno 2013 - 18:00

Al 23 Giugno 2013 - 23:00


Masserie sotto le stelle. Il racconto di un territorio

La Puglia rurale di scena il 22 giugno sull’intero territorio regionale la III edizione di “Masserie sotto le Stelle”, l’evento interamente dedicato alle antiche tradizioni contadine di Puglia, organizzato dall’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, in collaborazione con l’Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti. “Ritaglia il tuo angolo di cielo”, l’esplicito invito rivolto a grandi e piccini che, avvolti dalla magia della notte, avranno la possibilità di vivere appieno quella sapienza di vita che rende unica una terra, la Puglia, che ha saputo mettere le proprie tradizioni al centro dell’attività di valorizzazione e promozione dell’intero sistema regionale.

L’evento

Le tipiche strutture di Puglia accolgono quanti hanno voglia di vivere in prima persona la tradizione sussurrata dalla terra.   Questo è Masserie sotto le Stelle, una speciale serata in cui 65 Masserie Didattiche coinvolgeranno cittadini e turisti pronti a scoprire o rivivere le peculiarità dell’agricoltura regionale. La manifestazione è organizzata dal 2011 dall’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, in collaborazione con l’Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, segno indiscutibile della sinergia naturale  tra cultura contadina ed offerta turistica. L’agroalimentare di qualità, il ruolo pedagogico della tradizione agricola diventano propulsori di un’offerta turistica lenta, destagionalizzata ed ecosostenibile a cui sembra naturalmente tendere la Puglia e che è  sempre più ricercata a livello nazionale ed internazionale.

Un evento all’insegna della cultura, ma anche dell’economia rurale. “È un modo per far conoscere un patrimonio unico al mondo – ha spiegato il Presidente Nichi Vendolache è quello delle nostre masserie fortificate, fatto di una storia lunga secoli. Le nostre masserie non sono solo delle unità architettoniche di grande pregio, sono anche depositi di informazioni, di bellezza e di biodiversità”.  “Cultura – continua il Presidente –è anche immaginare un’operazione che duri 365 giorni all’anno, di educazione ambientale e di educazione alimentare. Educarsi alla dieta mediterranea vuol dire mutare gli stili di consumo e andare incontro ad un settore agroalimentare che è di straordinaria qualità. Le nostre tipicità enogastronomiche hanno una particolarità: sono dei racconti; raccontano un cammino, un territorio”.

Ed è proprio il racconto del territorio pugliese a coinvolgere i visitatori e la cittadinanza a partire dalle 18:00, ora in cui le antiche dimore si trasformeranno in veri e propri laboratori a cielo aperto, divenendo al contempo anfiteatri naturali pronti ad accogliere stelle danzanti al ritmo della tradizione, ma anche tavole ospitali e spazi espositivi. 

Il genius loci delle nostre Masserie, inteso come tratto di interazione tra luogo e identità di un territorio, ha consentito in questi anni di fare dell’esperienza di vita rurale e delle esplorazioni del gusto che qui si possono compiere, un progetto formativo ma anche un brand turistico e culturale di forte richiamo – ha affermato l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio NardoniLuoghi emblema in cui si conserva ancora la Puglia pura e genuina che sa far parlare di se nel mondo.”

Come ha specificato l’assessore al Turismo, Silvia Godelli, infatti,  la promozione del turismo in Puglia non significa solo località marine o arte, ma anche dalla promozione della cultura contadina e  tutela dell’ambiente.

Masserie Didattiche

Dal Gargano al Salento le aziende agricole per eccellenza hanno saputo trasformare i sapori tipici in sapere da custodire e tramandare. Gli oltre settecento anni di storia diffusa su quelle terra presiedute talvolta da palazzi quasi signorili altre da costruzioni più rustiche, non solo continuano a vivere ma hanno la possibilità di contaminare le città diffondendo la loro sapienza.

L’ospitalità made in Puglia si presenterà in tutto il suo splendore: i segreti della trasformazione delle tipicità agroalimentari, degli antichi mestieri, delle usanze  della nonna mostreranno in chiave didattico - formativa, la vera essenza della Puglia. Stiamo parlando delle Masserie del Salento.

Mostre, spettacoli teatrali, degustazioni, percorsi naturalistici nei boschi di querce e lecci o attraverso la macchia mediterranea, anche in sella ad un cavallo o ad un asinello per i più piccoli, musica e danze popolari. Laboratori didattici di stregoneria delle erbe officinali e persino percorsi di preparazione del pesce dalla spinatura, sfilettatura, alla realizzazione di pietanze tipiche, come anche la realizzazione di cosmetici ottenuti dalla trasformazione dell’olio di oliva o laboratori dei “figuli”, fischietti in terracotta. Per gli sportivi anche la possibilità di partecipare al trekking tra gli ulivi secolari. Inoltre, anche in questa edizione particolare attenzione si presterà al sociale, attraverso percorsi accessibili.

Tutti coloro che prenderanno parte all’evento, inoltre, potranno anche vivere l’esperienza di dormire nelle Masserie (vedi come).

Programma

A partire dalle 18:00, le strutture aderenti all’iniziativa accoglieranno i loro ospiti con diversi programmi. Ce n’è per tutti i gusti: dai laboratori didatti dedicati alla trasformazione e produzione dell’agroalimentare di qualità agli spettacoli teatrali, dai suoni della tradizione alla scoperta dei segreti delle piante officinali. Il modo più dolce per scoprire la Puglia: organizzata a ridosso del solstizio d’estate, la manifestazione difatti rappresenta un’ occasione imperdibile per trascorrere un weekend a stretto contatto con la tradizione della terra pugliese. Un’opportunità per toccare con mano le radici della regione, in quell’atmosfera accogliente che caratterizza da secoli la Puglia.

Press Tour e Contest fotografico

Contestualmente all’iniziativa avrà luogo un press tour che coinvolgerà tutto il territorio regionale.  Giornalisti della stampa nazionale ed internazionale avranno la possibilità di vivere le bellezze naturalistiche, storiche e soprattutto enogastronomiche di Puglia attraverso l’attività delle Masserie Didattiche.

Tra le novità della III edizione, il contest fotografico “Notte in Masseria”: pubblicando una foto della manifestazione 2013 attraverso il proprio account Instagram (tag #notteinmasseria), si avrà la possibilità di vincere un weekend in una Masseria Didattica di Puglia.

Informazioni

Per ricevere tutte le informazioni dell’iniziativa, è altresì possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 080/5347030 -  e-mail: info@masseriesottolestelle.it – Facebook: masserie sotto le stelle -  Instagram: masserie sotto le stelle. Consultando il sito dedicato all’evento all’indirizzo www.masseriesottolestelle.com, è possibile conoscere quali Masserie Didattiche partecipano all’edizione 2013 e scaricare i diversi programmi offerti da ciascuna struttura in occasione della manifestazione. Per individuare più agevolmente la proposta che più si addice alle proprie esigenze, i servizi offerti  sono indicati con appositi contrassegni: un “cuoricino” indica le strutture che offrono laboratori accessibili e un “letto” per indicare la possibilità di pernottamento.

 

Cinzia Margarito

Redazione Salento.com



  • Cinzia.Margarito
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:57
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati