Rukku.it

"Frate focu" e la sua Sagra: a Scorrano si festeggia il peperoncino

Il 28 e 29 settembre la comunità francescana celebra il peperone in tutte le salse.

Dal 28 Settembre 2013 - 00:00

Al 30 Settembre 2013 - 00:00


"Frate focu" e la sua Sagra: a Scorrano si festeggia il peperoncino

A pochi giorni dalla Festa di San Francesco d'Assisi, il 28 e 29 settembre la comunità francescana di Scorrano dedica la sagra al “frate focu” del santo che parlava con gli animali. Giunta ormai alla 34° edizione, la sagra permette di gustare tanti piatti della tradizione salentina. Ma è solo uno il principe della serata: il peperone. Fritti, alla “conza”, a salsa, “scattarisciati” nell’olio bollente, insieme a pomodorini a pennula e gratinati e "sciotta”: preparati dalle massaie scorranesi e dai frati in tutte le salse, “fratelli” e “piparussi cornulari” sapranno "scaldare" la sagra settembrina. Inutile dire che a placare il "fuoco" ci pensa il vino rosso paesano!

“Laudato sì, mì Signore, per frate Focu, per lo quale ennallumini la nocte: ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte”: ecco spiegato il frate fuoco, insomma!
La grande palestra dell’Oasi san Francesco accoglie tutti: compaesani, famiglie dei paesi limitrofi e turisti che giungono da ogni luogo. La distribuzione dei panini e dei peperoni, preparati con le ricette tipiche e segrete della “Vata, della Gina, dell’Anna ecc..”, avviene in forma assolutamente gratuita e vuole essere un segno di ringraziamento e gratitudine della Famiglia Francescana per il popolo di Scorrano che come sempre contribuisce generosamente alla buona riuscita dei festeggiamenti.
Tutto il ricavato della Sagra de Frate Focu verrà devoluto in beneficenza.



  • Chiara_Pis
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:57
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati