Rukku.it

X edizione di Open Dance, rassegna di danza dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce

Si parte il 19 ottobre con ALTERED NATIVES’ SAY YES TO ANOTHER EXCESS - TWERK, di e con Cecilia Bengolea e François Chaignaud (Francia)

Dal 19 Ottobre 2013 - 00:00

Al 18 Dicembre 2013 - 00:00


X edizione di Open Dance, rassegna di danza dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce

Giunto alla sua X edizione, quest’anno OPEN DANCE parte dall’atto coreografico e lo interpella come forma di pensiero strettamente legata al corpo: un pensiero in cui gesto e movimento aprono alla complessità dell’umano. Una provocazione al contemporaneo che mette al centro la danza e la sua capacità unica di far emergere l’invisibile, di riconsiderare la condizione umana, di pensarla, di percepirla. Una rassegna dedicata alle coreografie nazionali e internazionali che mettono al centro il danzatore e la sua capacità di mostrare, attraverso il corpo, qualcosa di diverso dal quotidiano. 

OPEN DANCE è promosso da Cantieri Koreja di Lecce e Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito di Dansystem - Una Rete per la Danza Contemporanea in Puglia, finanziato dal P.O. FESR Puglia 2007-2013 e gode del sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Provincia e Comune di Lecce e di FranceDanse, appuntamento biennale con la danza contemporanea francese d’autore, realizzato dall’Institut français Italia, Ambasciata di Francia in Italia, Fondazione Nuovi Mecenati, Ministère de la Communication et de la Culture. 

E proprio con FranceDanse, il festival che vede coinvolte 19 città italiane per 25 spettacoli e un totale di 56 date su tutto il territorio nazionale destinate ad un pubblico eterogeneo e curioso come quello della danza contemporanea, si inaugura il 19 ottobre la rassegna Open Dance con ALTERED NATIVES’ SAY YES TO ANOTHER EXCESS - TWERK, di e con Cecilia Bengolea e François Chaignaud (Francia), insieme a Elisa Yvelin,Ana Pi, Alex Cephus, Elijah DJ, Skiliam DJ.
Lo spettacolo apre la strada verso un cammino di scrittura singolare che si realizza attraverso un'investigazione musicale attorno al Grime (‘sporcizia'), musica elettronica nata a Londra nel 2000, genere che combina con ferocità sincretica hip hop, dance hall e UK Garage.
Per la prima volta dei dj della scena Grime lavorano in teatro e collaborano con dei danzatori contemporanei.
François Chaignaud e Cecila Bengolea si formano a Parigi e a Buenos Aires. I loro percorsi si incontrano quando nel 2005 danno vita a numerose opere. Insieme creano Pâquerette (2005-2008), Sylphides (2009), Castor et Pollux (2010), Danses Libres (basato sulle coreografie di François Malkovsky e Suzanne Bodak, 2010), (M)IMOSA (con Trajal Harrell e Marlene Monteiro Freitas, 2011). Sin dall'adolescenza, Cecilia Bengolea e François Chaignaud frequentano discoteche e ne fanno un luogo di pratica artistica. Nel 2009, hanno vinto il premio della critica come novità coreografica.

IL CARTELLONE - Open Dance, Cantieri Teatrali Koreja

19 ottobre ore 20.45
Cecilia Bengolea e François Chaignaud (Francia)
Altered natives’ Say Yes To Another Excess – TWERK

25-26 ottobre ore 20.45
Spellbound Contemporary Ballet (Roma)
TRITTICO
Lost for words I,II – She is on the Ground – Lost For Words III

1 novembre ore 20.45
D’Agostin-Foscarini (Lucca)
PER NON SVEGLIARE I DRAGHI ADDORMENTATI

8-9 novembre ore 20:45
Artemis (Parma)
LA TRAVIATA

12-13 novembre ore 20.45
Balletto del Sud (Lecce)
CARMEN

15 novembre ore 20.45
Compagnia Abbondanza/Bertoni (Trento)
Progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni ‘80/ ‘90
TERRAMARA

12 dicembre 2013 ore 20.45
Le Supplici-Fabrizio Favale (Bologna)
UN RICAMO FATTO SUL NULLA

18 dicembre 2013 ore 20.45
Compagnia Virgilio Sieni (Firenze)
PINOCCHIO
leggermente diverso



  • Chiara_Pis
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:57
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati