Rukku.it

Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto

Il 29 ottobre al Politeama Greco la Compagnia Duende porta in scena uno spettacolo per sensibilizzare sul problema della violenza sulle donne.

Dal 29 Ottobre 2013 - 01:00

Al 30 Ottobre 2013 - 00:00


Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto

La Compagnia Duende presenta, nell’ambito delle manifestazioni teatrali “Colpi di Genio” patrocinate e finanziate dall’Assessorato alle Pari Opportunità e Servizi Sociali della Provincia di Lecce per sensibilizzare sul problema della violenza sulle donne, lo spettacolo di teatrodanza “LACRIME”; un “racconto” sul vissuto di donne: bambine, adolescenti, spose, vittime; dove la crescita, lo stupore, la gioia, l’illusione lasciano il posto alla violenza ed al dolore, racconta anche dell’omertà di alcune donne nell’occultare la violenza subita tra le mura domestiche pur di "dimostrare" una falsa serenità che non turbi la quotidianità familiare; ma è sopratutto un inno alla forza del “rinascere” per iniziare, ancora con più forza, un migliore cammino.

Lo spettacolo, ideato dalla coreografa Enza Curto e dalla stessa interpretato con Claudia Proto e Francesca Stomeo su musiche di Musicaos, M. Ravel, P. Pravo, Derevo, P. Catalano, C. Consoli, sarà anche, nella stessa data, rappresentato in un matinée gratuito per gli Istituti d’Istruzione Superiori della Provincia di Lecce ed introdotto da un breve intervento dell’Assessore alle Pari Opportunità e Servizi Sociali della Provincia di Lecce Avv. Filomena D’Antini Solero e della Criminologa Dott.ssa Maria Pia De Giovanni.

Il tempo che batte il tempo del non ritorno, il tempo che unisce una nascita e un filo di quotidiana servilità, la donna cresce fuori e muore dentro, la lenta condanna di chi è vittima e carnefice del proprio destino. LACRIME è una goccia di triste assuefazione al dovere e al voler chiudere il proprio Essere dietro le sbarre di una sottomessa e omertosa ritualità generazionale.
LACRIME è un riflesso di attimi che scorrono sempre uguali a loro stessi ed è riflesso della conoscenza del proprio corpo, dei propri cambiamenti e delle scoperte, riflesso di sogni e di provocazioni che svaniscono sulle lente note di un carillon, custode di segreti e di sospiri illusori.
La paradossale felicità di un giorno, di quel momento tanto atteso è racchiusa in una vestizione forzata, in un bouquet che correda la sposa, in un velo che incanta le verità future, in un sì che sigilla speranze, promesse e inaspettate risposte.
Un viaggio nel tempo, in un tempo che sembra passato, cambiato forse nella forma, nei vestiti, nel gusto, ma che si rivela sempre con la sua meschina verità.
Il luogo del sogno stringe sempre più forte, rinchiude, abbatte, soffoca… Solo una grande forza può dare sollievo al dolore, lavare le lacrime e lasciare spazio alla vita e alla speranza.

Info: www.teatrodanzaduende.it



Gallery
  • Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto - 1/4
  • Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto - 2/4
  • Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto - 3/4
  • Teatrodanza, in scena "Lacrime" di Enza Curto - 4/4


  • Chiara_Pis
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:57
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati