Rukku.it

SO WHAT FESTIVAL

A Melpignano, tre giorni di concerti, incontri, solidarietà, mostre e uno spettacolo teatrale

Dal 5 Agosto 2016 - 21:00

Al 7 Agosto 2016 - 23:50


SO WHAT FESTIVAL

Dal 5 al 7 agosto  Melpignano, in provincia di Lecce, ospiterà la terza edizione del So What Festival, festival di musica indipendente, crocevia di culture ed emozioni che ospita artisti distanti da schemi mainstream e offre l’opportunità agli emergenti di farsi conoscere e apprezzare da un grande pubblico. 


Organizzato dall'Associazione culturale Altatensione con il patrocinio del Comune di Melpignano e sostenuto anche attraverso una campagna di crowdfunding il festival prevede tre giorni di incontri, mostre, uno spettacolo teatrale, una serata dedicata ad Emergency con la presenza di Cecilia Strada, quattordici concerti e dj set con ospiti.
 

Programma

  •  Venerdì 5 agosto: la serata sarà interamente dedicata a Emergency. Dalle 18.30 (ingresso gratuito) in Piazza San Giorgio avrà luogo una conferenza - moderata dal giornalista Christian Elia - su "Il diritto alla dignitàDieci anni di Programma Italia di Emergency, un bilancio e un confronto sulla situazione dell’accoglienza" con la partecipazione di Cecilia Strada (presidente di Emergency), Andrea Bellardinelli(coordinatore Programma Italia di Emergency), Valentina Petrini (giornalista Piazza Pulita - La7), Alessandra Ballerini (avvocato specializzato in diritti umani e immigrazione), Yvan Sagnet (coautore di “Ghetto Italia” con Leonardo Palmisano). A seguire lo spettacolo “Viaggio teatrale” scritto e diretto da Patrizia Pasqui.

Dalle 22.00 (ingresso 12 euro + dp) nel piazzale dell’Ex Convento degli Agostiniani in concerto le band salentine Tobia Lamare & 54 Songs Band e Boundless Ska Project che apriranno l’atteso live del gruppo culto The Skatalites. Pre e after show a cura di dj Bolevsky. L’incasso della serata sarà devoluto al Programma Italia di Emergency. 

  • Sabato 6 agosto: alle ore 22.00  la serata si aprirà con la band brindisina di stampo elettro/rock Elektrojezus  e con gli Float Flow, un collettivo hip-hop nato a Bologna e formato dai tre rapper salentini D.one, Karlino e Neos e dal producer GSQ aka Ventreianca. A seguire  M1, componente del duo hip hop newyorkese "Dead Prez" insieme Bonnot il pluripremiato DJ e produttore degli "Assalti Frontali" che si esibiranno subito dopo. In chiusura i 99 Posse, la band campana guidata da 'O Zulù, che quest’anno festeggia 25 anni di storia con l’uscita di un nuovo lavoro discografico (Il Tempo. Le Parole. Il Suono) Pre e after show a cura di Dj Neto. ingresso 10 euro + dp

 

  • Domenica 7 agosto: alle ore 22.00 il Festival si concluderà con le esibizioni di Uncle Jungle, band pugliese che unisce il puro sound roots reggae a sfumature della musica rock psichedelica e del jazz, No Finger Nails, esperienza elettro/dub realizzata in homerecording dal producer/dubmaster Andrea Presicce in arte Preset, e due importanti ospiti internazionali: gli spagnoli Iseo & Dodosound, per la prima volta presenti in un festival italiani con il loro repertorio tra regge e dub, e Panda Dub, progetto che spicca per il suo stile unico che promuove la musica libera. Ingresso 10 + dp.

Le prevendite sono disponibili sul circuito BookingShow.

 

Nell'area concerti saranno allestite, inoltre, le mostre fotografiche di Simone Cerio e Michele Lapini e sarà possibile salire su Storieviaggianti, una installazione mobile sugli effetti della guerra. Un percorso esperienziale multimediale: un vecchio BlueBirds, autobus ormai dismesso, permetterà al pubblico, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative e coinvolgenti, di vivere la guerra attraverso tre punti di vista diversi: gli occhi di un bambino, di una donna e di un uomo anziano.

 

Per maggiori informazioni:

Pagina Facebook: www.facebook.com/sowhatfest/?fref=ts



  • mariannamangiatordi
  • Ultimo aggiornamento: 7 Agosto 2016 - 12:40
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati