Rukku.it

IL SOLISTA E L’ORCHESTRA

I CONCERTI DEL CONSERVATORIO

Dal 15 Maggio 2016 - 20:30

Al 15 Maggio 2016 - 22:00


IL SOLISTA E L’ORCHESTRA

ORCHESTRA GIOVANILE 

DEL CONSERVATORIO “TITO SCHIPA”

 

Solisti

Veronica Schifano violino

Eleonora Fullone violoncello

Antonio De Pascalis oboe

Dario Catanzano fagotto

Alberto Manzo pianoforte

 

MICHELE NITTI  direttore

 

DOMENICA 15 MAGGIO 2016 ORE 20:30

TEATRO IL DUCALE – CAVALLINO

 

INGRESSO GRATUITO

 

Proseguono con grande successo di pubblico gli appuntamenti musicali promossi dal Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Domenica 15 maggio 2016 (ore 20:30), al Teatro Il Ducale di Cavallino, è in cartellone “Il Solista e l’Orchestra”, concerto a cura dell’ORCHESTRA GIOVANILE DEL CONSERVATORIO “TITO SCHIPA”, diretta dal M° MICHELE NITTI.

La serata si aprirà con l’Entr’acte al III atto della Carmen (1875) di George Bizet, dramma d’amore e gelosia tra la bella e selvaggia Carmen e l’onesto Don José: una poetica melodia pastorale al flauto, su accompagnamento dell’arpa, e le entrate dialettiche degli altri strumenti con il solista. Dovendo dare un consiglio ai giovani compositori, Richard Strauss suggerì: «Se volete imparare la strumentazione non studiate le partiture di Wagner ma quella di Carmen... Che meravigliosa economia, ogni nota e ogni pausa sono al posto giusto». 

Seguirà la Sinfonia Concertante per violino, violoncello, oboe, fagotto e orchestra di Franz Joseph Haydn. Commissionata da Johann Peter Salomon, abile impresario e virtuoso violinista, fu eseguita per la prima volta a Londra nel marzo del 1792, con notevole successo di pubblico e di critica, sotto la direzione dell’autore e la partecipazione come solisti dello stesso Salomon e di altri rinomati virtuosi. In questa composizione, caratterizzata dalla presenza di un gruppo di strumenti solistici che dialogano liberamente con l’orchestra, gli archi e i legni rappresentano le quattro linee fondamentali dal basso al soprano: sono richiesti solisti di buon livello, in grado di valorizzare al massimo le caratteristiche tecniche ed espressive dei quattro strumenti. Articolata in tre movimenti (Allegro, Andante, Allegro con spirito), questa composizione presenta atmosfere variabili, briose o tranquille, a volte beffarde.

Chiuderà la serata il 1° movimento del Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra op. 21 (Maestoso, Larghetto, Allegro vivace) di Fryderyk Chopin. Il primo movimento (Maestoso) di questo concerto, scritto tra la fine del 1829 e l’inizio del 1830, inizia con un’ampia introduzione orchestrale che presenta i due temi con andamento dapprima trattenuto, poi più energico e sincopato. Un piccolo motivo lirico dei legni prepara l’entrata fervida e maestosa del pianoforte, che espone i temi anticipati dall’orchestra: il primo è ampio ed esteso su ben cinque ottave, il secondo più cantabile, sentimentale e riccamente ornato. Uno sviluppo di grandi dimensioni, che vede il predominio del pianoforte, ma anche importanti interventi dell’orchestra, assicura il dinamismo del discorso, passando attraverso numerose modulazioni che trasportano i temi in tonalità lontane. La breve conclusione si basa sulla prima parte del tema principale.

 

 

INGRESSO LIBERO

 

Prossimo appuntamento: 

Venerdì 27 Maggio 2016 (ore 20:30)

Auditorium Conservatorio “Tito Schipa” – Lecce

“Musica Elettroacustica”

Classe di Musica Elettronica

FRANCESCO ABBRESCIA

 

 

Ufficio Pubbliche Relazioni

Conservatorio di Lecce



  • UPRCONSERVATORIOLECCE
  • Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2016 - 08:56
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati