Rukku.it

Notturni d'autore: due appuntamenti letterari

Nella Sala del Mosaico della splendida cornice di Villa Excelsa

Dal 12 Dicembre 2013 - 19:30

Al 17 Dicembre 2013 - 19:30


Notturni d'autore: due appuntamenti letterari

Iniziativa promossa dalla Regione Puglia_Assessorato al  Mediterraneo_  cultura_Turismo in collaborazione con l’Associazione Presidi del Libri Patrocinio del Comune di Sannicola_ Ass. alla Cultura

 Il Presidio del Libro/Archivio del Libro d’artista VerbaManent  

presenta

NOTTURNI D’AUTORE

Villa Excelsa _ SANNICOLA Dimora d’arte_di gusto_di bellezza

Dedicato a Doris Lessing “cantrice dell’esperienza femminile”, “un tipaccio che amava moltissimo i gatti”


giovedì 12 dicembre _ h. 19.30

Neronotte, Romanza d’amore e Morte”  di Paolo Vincenti

Saluto dell’Assessore alla Cultura, prof. Marzio Molle

Presentazione : Maddalena Castegnaro_ Presidio del Libro

Raffaella Verdesca_ scrittrice

Lettura teatralizzata: Giustina De Iaco, attrice

Commento musicale: Silvia Boccadamo_chitarrista

 

martedì 17 dicembre  _ h 19.30

Il corpo preso con filosofia. Body building, chirurgia estetica, clonazioni, di Tommaso Ariemma

Presentazione: Maddalena Castegnaro, Presidio del libro

Mario Carparelli,  Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università del Salento

Paolo Vincenti, scrittore

Nella Sala del Mosaico della splendida cornice di VILLA EXCELSA (dal nome della palma secolare che domina il sontuoso parco d’ingresso), dimora d’arte_di gusto_di bellezza, incontreranno il pubblico due autori, diversi per provenienza e formazione, ma accomunati da identica passione per la scrittura,  sguardo interrogante e critico alla contemporaneità ma anche all’intimo scorrere delle vite e dei pensieri inoltrandosi nella filosofia,nell’arte, nella poesia, nella bellezza : Paolo Vincenti di Ruffano (Lecce), Tommaso Ariemma di Napoli.

“Neronotte, Romanza d’amore e Morte”,  di Paolo Vincenti pubblicato nel maggio 2013, è un romanza di amore e di morte,  storia di un uomo sospeso sul baratro esistenziale, di un acrobata notturno in bilico sul filo teso tra sogno e realtà, tra salvezza e dannazione che alle prime luci dell’alba, come capita in un incubo, scivola via nell’oblio senza memoria di un risveglio. 

Il romanzo si concentra nello spazio di una notte in cui una serie di incontri fortuiti proietta nella coscienza di Ermanno, il protagonista, l’esatta scansione del fallimento della propria esistenza. Egli vive esiliato in una soffitta sospesa sulla città, dove il continuo fluire e defluire di rumori notturni svaporando da strade brulicanti  si condensa nella disadorna penombra di una coscienza che annaspa per poi annegare definitivamente, alla fine di un percorso di dolore, al giungere delle prime luci del nuovo giorno.

L’autore mutua il suo protagonista -scrittore per diletto e pittore fallito- dal topos letterario dell’inetto, da quella categoria di incapaci, visionari e nevrotici tanto cara a una lunga tradizione letteraria che trova in Dostoevskij e Italo Svevo due dei suoi più grandi rappresentanti. Schiacciato dalla società, dalle tradizioni, dalla famiglia, da un’etica borghese che non ammette ripensamenti, e incapace di reagire e riscattarsi, il protagonista si muove in una trama fortemente simbolica che molto concede all’introspezione psicologica e ad un flusso di coscienza che a tratti sembra ammantare ogni cosa, lasciando in sospeso lo stesso principio di realtà e aprendo il finale ad una doppia interpretazione. 

Il romanzo, intervallato da alcune prosette liriche che sono attribuite allo stesso protagonista, rappresenta un'amara e sincera riflessione sulla vita che l’autore conduce seguendo i binari tematici a lui più cari, come l’eros, lo scorrere del tempo , la disillusione, la morte e  la concezione dell’arte come superamento delle convenzioni borghesi.

L’autore

Paolo Vincenti, giornalista e scrittore,ha pubblicato numerosi romanzi e scritti presenti in svariate riviste salentine e sul web:

L’orologio a cucù (Good times), Il poeti de L’uomo e il mare, A volo d’arsapo (Il raggio verde), Prove di scrittura (Agave), Di Parabita e dei Parabitani (Il Laboratorio ), Danze moderne (Agave), Salve. Incontri, tempi, luoghi (Dell’Iride), Di tanto in tempo (Pensa), La bottega del rigattiere (Lupo, 2012)

Il breve saggio di Tommaso Ariemma, “Il corpo preso con filosofia. Body building, chirurgia estetica, clonazioni”, si sviluppa intorno ad alcuni interrogativi: cosa ha da dire la filosofia in merito alla decisione di una ragazza di farsi dei denti da vampiro? E cosa potrebbe, invece, insegnare Schwarzenegger alla filosofia? Perché dovremmo, per capire Facebook, dare ascolto a Sant’Agostino? Come mai la chirurgia estetica sta diventando sempre più diffusa tra gli uomini? E perché il clone sarebbe l’anima della cultura pop?

Dall’esplosione della cultura fisica negli anni Sessanta allo spettro della clonazione, dalla diffusione della chirurgia estetica al controllo spasmodico della nostra immagine sui social network, questo libro indaga la verità del corpo contemporaneo, attraversando la cultura di massa e il suo immaginario, popolato soprattutto da vampiri, cloni, zombies.

L’autore

Tommaso Ariemma insegna Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce.  Tra le sue pubblicazioni più recenti: Immagini e corpi. Da Deleuze a Sloterdijk (Aracne 2010), Contro la falsa bellezza. Filosofia della chirurgia estetica (Il melangolo 2010), Estetica. Manuale per giovani artisti (Aracne 2012), Il mondo dopo la fine del mondo. Facebook, L’arte contemporanea, la filosofia (et al. 2012), Estetica dell’evento. Saggio su Alain Badiou (Mimesis 2012).

Un essere umano è parte di un intero chiamato Universo. Egli sperimenta i suoi pensieri e i suoi sentimenti come qualcosa di separato dal resto:una specie di illusione ottica della coscienza. Questa illusione è una specie di prigione. Il nostro compito deve essere quello di liberare noi stessi da questa prigione attraverso l’allargamento del nostro circolo di conoscenza e di comprensione, sino a includere tutte le creature viventi e l’interezza della natura nella sua"

Albert Einstein


MADDALENA CASTEGNARO

Responsabile del Presìdio del Libro di SANNICOLA (LECCE)
Responsabile dell'Archivio del Libro d'Artista VERBAMANENT_ SANNICOLA (LECCE)

PROGETTO TEMATICO 2012 del Presìdio del Libro:
NATURALIA e ANIMALIA
Ricerca e riflessione su temi, aspetti, specificità della natura e del mondo animale

SEGRETERIA
Via M. L. King 7 - 73017 - SANNICOLA (LE)
tel/fax 0833 232261
info: www.verbamanent.net - www.presidi.org



Gallery
  • Notturni d'autore: due appuntamenti letterari - 1/1


  • Redazione
  • Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2014 - 21:57
Commenti

Nessun risultato trovato.


Lascia un commento. Per lasciare un commento devi essere registrato Registrati